Archivi tag: Tielleci

“zong!”, di m. nourbese philip (benway series, 2021)

Marlene NourbeSe Philip,
ZONG! Come narrato all’autrice da Setaey Adamu Boateng.
Traduzione: Renata Morresi.
Traduzione di «Notanda» e di «Gregson vs Gilbert»: Andrea Raos.
Traduzione di «Ẹbọra»: Mariangela Guatteri.
Colorno : Tielleci, 2021. – 236 p. ; 26 cm.
(Benway Series ; 15).
978-88-98222-50-6
benwayseries.wordpress.com/2021/07/03/m-nourbese-philip-zong-benway-series-15/

Logo Canada ca

We acknowledge the support of the Canada Council for the Arts for this translation.

*

La Zong era una nave inglese della compagnia Gregson, dedita alla tratta degli schiavi lungo le rotte atlantiche. Nel 1781, in navigazione dallAfrica verso la Giamaica, la nave trasportava 442 persone imprigionate nella stivaA causa di problemi legati al calcolo errato della rotta, allo scarseggiare delle scorte d’acqua, alle patologie di cui si temeva il propagarsi e alle condizioni critiche di chi era a bordo, il capitano e la sua ciurma decisero di gettare in mare parte del carico umano trasportato: prima le donne e i bambini, poi gli uomini. Scomparvero circa duecento persone. Al ritorno a Liverpool i proprietari intentarono una causa di risarcimento nei confronti dell’assicuratore.

A partire da quel che rimane dei verbali della causa (due pagine scarne), in Zong! l’autrice canadese M. NourbeSe Philip ha distillato ed espanso un’opera che cerca di riesumare quei defunti, anzi, come ci dice nelle note, di «esacquare» le loro spoglie sparse nell’Oceano. Philip dà forma a una storia che «non può essere narrata eppure deve essere narrata, ma solo tramite il suo de-narrare»

M. NourbeSe Philip, come Reznikoff, di formazione è avvocato. E Zong!, come Holocaust, è stato scritto sulla base di documenti legali. Ma Reznikoff partiva da 15.000 pagine e le concentra oltre il concepibile; Philip invece parte da due paginette scarse e le fa deflagrare in mille direzioni e dimensioni.
Due procedimenti in apparenza identici, in realtà opposti. Da una parte il nucleo di un pianeta, dall’altro una supernova – o un oceano.

[Andrea Raos]

 

corrado costa spiega la (non) riproduzione, 1976

«Ah! come sono banali certi imbecilli che sono fissati nel concetto di riproduzione, tanto da considerare un crimine quanto si allontana da ciò! Ma dico, è poi dimostrato che la letteratura ha tutto questo bisogno di riproduzione, come certe persone vorrebbero farci credere? È proprio certo che la si oltraggi ogni volta che si devia da questa stupida idea di riproduzione?»
M.me de Saint-Sangue solleva l’indice della mano destra verso lo specchio e la sua immagine immediatamente solleva verso di lei l’indice della mano sinistra.
«Per rendercene conto osserviamo un istante il suo procedimento e le sue leggi. Se la letteratura non facesse che creare e non distruggesse mai, potrei credere, insieme a certi noiosi filosofi, che l’atto più sublime sarebbe quello di lavorare senza sosta alla riproduzione e gli concederei che il rifiuto di riprodurre dovrebbe essere considerato, di conseguenza, un crimine. Anche un generico esame sulle operazioni della letteratura non prova forse che le distruzioni sono necessarie, ai suoi piani, quanto le creazioni? E che tutte e due queste operazioni si collegano e si incatenano anche, così intimamente che diventa impossibile per l’una agire senza l’altra. E che nulla nascerebbe e si riprodurrebbe senza distruzione? Dunque la distruzione è una delle leggi della letteratura, come la creazione».
[…]
M.me de Saint-Ange: «La classe dominata vede tutto, ma non si vede. Per questo vuole impadronirsi del racconto. Per sapere. E non vuole più essere ingannata dalla riproduzione».
[…]
A questo punto interrompo la sig.ra de Saint-Ange dicendo:
«Non resta altro, allora, che oltraggiare la letteratura, cioè oltraggiare l’ideologia dominante della riproduzione, l’orribile riproduzione letteraria del mondo, così come crede di vederlo la classe che detiene il potere. Oltraggiare! Oltraggiare! Indicare il niente! Questo si chiama scrivere da persona saggia, in linea con i vostri principi!»
M.me de Saint-Ange: «Sì. In letteratura potete assumere tutti i rischi!… Di pericoloso in letteratura non c’è altro che la pietà e la beneficenza. Sottolineiamo, dunque, l’unico consiglio che dobbiamo aggiungere per la vostra educazione, dopo tutto quanto è stato detto. Uno scrittore non deve mai dare ascolto al proprio cuore, signore mio, perché il cuore è la guida più falsa che abbiamo ricevuto dalla letteratura. Fate molta attenzione alla richiesta di riprodurre il mondo da parte di chi è in miseria!…
È molto meglio opporre un rifiuto a chi in realtà potrebbe risultare al centro dei vostri interessi, piuttosto che rischiare di usare la scrittura, il nero liquido spermatico per la riproduzione della classe dominata».

*

[Corrado Costa, La sadisfazione letteraria, Cooperativa Scrittori, Roma 1976; Tielleci / Benway Series, Colorno 2013]

benway ad atene: un workshop e un progetto di traduzione (e la presentazione del recente foglio di mariangela guatteri)

continua qui

.

esce, per benway series, “le nostre posizioni”, di corrado costa

forse il libro italiano più incisivo (o che sarebbe stato incisivo se
non fosse comparso in Italia) del secondo Novecento:

Corrado Costa,
Le nostre posizioni = Our Positions
English translation by Paul Vangelisti.
Colorno : Tielleci, 2018. – 144 p. ; 19,5 cm.
(Benway Series ; 11).

editoria? alcune letture

andando a Ostia, OGGI (https://slowforward.wordpress.com/2014/09/13/oggi-13-settembre-ad-ostia-presentazione-di-collane/), alcune possibili letture:

>>> Silvia Tessitore:
Quello che ai lettori non dicono
http://www.editricezona.it/quellocheailettorinondicono.htm

>>> Ilaria Bussoni:
Libri a qualunque costo
http://www.alfabeta2.it/2013/11/03/libri-a-qualunque-costo/

>>> Andrea Inglese:
I libri faranno una brutta fine
http://www.alfabeta2.it/2014/01/12/i-libri-faranno-una-brutta-fine/

>>> Tullio De Mauro:
Analfabeti d’Italia (da “Internazionale”)
https://slowforward.wordpress.com/2008/04/13/tullio-de-mauro-analfabeti-ditalia-da-httpinternazionaleit/

_

benway @ gammm

http://gammm.org/index.php/2014/01/02/da-la-sadisfazione-letteraria-corrado-costa-1976/

http://gammm.org/index.php/2014/05/01/da-cinque-testi-from-five-pieces-michele-zaffarano-2013/

http://gammm.org/index.php/2014/07/03/ponge-nioque/

http://gammm.org/index.php/2014/06/05/ashbery-100-domande/

http://gammm.org/index.php/2014/08/07/marzaioli-arco-rovescio/

_

oggi, 16 maggio, a firenze: letture *benway series* e *syn*

Firenze, OGGI, venerdì 16 maggio 2014, alle ore 17:00
presso Cuculia Ristorante Libreria
[ via dei Serragli 3R – Tel./fax 055-2776205 ]

presentazione delle collane di scrittura e dei progetti

 Benway Series (Tielleci)
Syn (IkonaLíber)

=

reading di

Mariangela Guatteri,
Figurina enigmistica  [Syn, 2013]

Giulio Marzaioli,
Arco rovescio  [Benway Series, 2014]

Michele Zaffarano,
Cinque testi tra cui gli alberi (più uno)  [Benway Series, 2013]  e
Paragrafi sull’armonia  [Syn, 2014]

coordina
Marco Giovenale

 HEADER

Saranno presenti gli autori

§

L’incontro su facebook:
https://www.facebook.com/events/392570314217621/

Alcune anteprime:
da Figurina enigmistica _  http://goo.gl/6YedwA
da Arco rovescio _ http://goo.gl/UmXkU2
da Cinque testi tra cui gli alberi (più uno) _ http://goo.gl/cJX7WJ
da Paragrafi sull’armonia _  http://goo.gl/TmsaF3

§

Mariangela Guatteri è co-curatore dei libri bilingui Benway Series, del sito GAMMM – literature / criticism / installation(s) / research, e di EX_IT Materiali fuori contesto (incontri, pubblicazioni e dibattiti, più due fondi librari sulle scritture di ricerca). Collabora a diversi blog, ha pubblicato libri in poesia e in prosa, un libro di testo per le scuole superiori, ed esposto il suo lavoro visivo in svariati contesti istituzionali e non. Insegna Hatha Yoga. mariangelaguatteri.wordpress.com

Giulio Marzaioli vive a Roma. Tra le le pubblicazioni, in versi e prosa: In re ipsa, Anterem Edizioni (premio Montano); Quadranti, Oedipus Editore; Trittici, Edizioni d’if (premio Mazzaurati Russo); Quattro fasi, La camera verde; Arco rovescio, Benway. E’ presente in antologie e opere collettive. Collabora con il centro culturale La camera verde; è tra i curatori di EX_IT, evento permanente dedicato a “materiali fuori contesto” di scrittura di ricerca, musica sperimentale ed arte contemporanea – e del progetto editoriale Benway series.

Michele Zaffarano è nato a Milano e vive a Roma, dove lavora come traduttore. Ha pubblicato vari libri con la Camera verde; presso Le Lettere è uscito Wunderkammer, ovvero come ho imparato a leggere (in Prosa in prosa, 2009). Con Tielleci, ha pubblicato Cinque testi tra cui gli alberi (più uno) (Benway Series, 2013). Presente nell’antologia Poeti degli anni zero (a cura di V.Ostuni, Ponte Sisto, 2011). Dirige la collana Chapbooks (Arcipelago, Milano) ed è tra i curatori di Benway series (Tielleci, Colorno). È co-curatore di EX_IT Materiali fuori contesto, e tra i fondatori del sito gammm.org.

§

per chiunque vorrà trattenersi, la libreria è disponibile per un aperitivo o una cena ]

Cuculia _ Ristorante libreria
Via dei Serragli 3R – 50124 Firenze
tel./fax: 055 2776205

su facebook:
https://www.facebook.com/pages/Cuculia-Libreria-con-Cucina/125453126747

_

firenze, 16 maggio: letture *benway series* e *syn*

Firenze, venerdì 16 maggio 2014, alle ore 17:00
presso Cuculia Ristorante Libreria
[ via dei Serragli 3R – Tel./fax 055-2776205 ]

presentazione delle collane di scrittura e dei progetti

 Benway Series (Tielleci)
Syn (IkonaLíber)

=

reading di

Mariangela Guatteri,
Figurina enigmistica  [Syn, 2013]

Giulio Marzaioli,
Arco rovescio  [Benway Series, 2014]

Michele Zaffarano,
Cinque testi tra cui gli alberi (più uno)  [Benway Series, 2013]  e
Paragrafi sull’armonia  [Syn, 2014]

coordina
Marco Giovenale

 HEADER

Saranno presenti gli autori

§

L’incontro su facebook:
https://www.facebook.com/events/392570314217621/

Alcune anteprime:
da Figurina enigmistica _  http://goo.gl/6YedwA
da Arco rovescio _ http://goo.gl/UmXkU2
da Cinque testi tra cui gli alberi (più uno) _ http://goo.gl/cJX7WJ
da Paragrafi sull’armonia _  http://goo.gl/TmsaF3

§

Mariangela Guatteri è co-curatore dei libri bilingui Benway Series, del sito GAMMM – literature / criticism / installation(s) / research, e di EX_IT Materiali fuori contesto (incontri, pubblicazioni e dibattiti, più due fondi librari sulle scritture di ricerca). Collabora a diversi blog, ha pubblicato libri in poesia e in prosa, un libro di testo per le scuole superiori, ed esposto il suo lavoro visivo in svariati contesti istituzionali e non. Insegna Hatha Yoga. mariangelaguatteri.wordpress.com

Giulio Marzaioli vive a Roma. Tra le le pubblicazioni, in versi e prosa: In re ipsa, Anterem Edizioni (premio Montano); Quadranti, Oedipus Editore; Trittici, Edizioni d’if (premio Mazzaurati Russo); Quattro fasi, La camera verde; Arco rovescio, Benway. E’ presente in antologie e opere collettive. Collabora con il centro culturale La camera verde; è tra i curatori di EX_IT, evento permanente dedicato a “materiali fuori contesto” di scrittura di ricerca, musica sperimentale ed arte contemporanea – e del progetto editoriale Benway series.

Michele Zaffarano è nato a Milano e vive a Roma, dove lavora come traduttore. Ha pubblicato vari libri con la Camera verde; presso Le Lettere è uscito Wunderkammer, ovvero come ho imparato a leggere (in Prosa in prosa, 2009). Con Tielleci, ha pubblicato Cinque testi tra cui gli alberi (più uno) (Benway Series, 2013). Presente nell’antologia Poeti degli anni zero (a cura di V.Ostuni, Ponte Sisto, 2011). Dirige la collana Chapbooks (Arcipelago, Milano) ed è tra i curatori di Benway series (Tielleci, Colorno). È co-curatore di EX_IT Materiali fuori contesto, e tra i fondatori del sito gammm.org.

§

per chiunque vorrà trattenersi, la libreria è disponibile per un aperitivo o una cena ]

Cuculia _ Ristorante libreria
Via dei Serragli 3R – 50124 Firenze
tel./fax: 055 2776205

su facebook:
https://www.facebook.com/pages/Cuculia-Libreria-con-Cucina/125453126747

_

oggi: ponge @ sala capizucchi

ponge

OGGI, giovedì 12 dicembre 2013, ore 17:00
Roma, Piazza Campitelli 3

Sala Capizucchi, Centro di Studi italo-francesi
[mappa]

Presentazione di:
Nioque de l’avant-printemps, ovvero Cognizione del periodo che annuncia la primavera
di Francis Ponge

Pubblicato da Tielleci nella collana Benway Series

Interventi critici di Jacqueline Risset

Coordina Luigi Magno
evento facebook:
https://www.facebook.com/events/180507078811371/

info:
http://benwayseries.wordpress.com/2013/11/25/francis-ponge-nioque-de-lavant-printemps-ovvero-cognizione-del-periodo-che-annuncia-la-primavera-nioque-de-lavant-printemps-benway-series-4/
_

francis ponge, “nioque…”: a roma il 12 dicembre

ponge

Giovedì 12 dicembre 2013, ore 17:00
Roma, Piazza Campitelli 3

Sala Capizucchi, Centro di Studi italo-francesi
[mappa]

Presentazione di:
Nioque de l’avant-printemps, ovvero Cognizione del periodo che annuncia la primavera
di Francis Ponge

Pubblicato da Tielleci nella collana Benway Series

Interventi critici di Jacqueline Risset

Coordina Luigi Magno
evento facebook:
https://www.facebook.com/events/180507078811371/

info:
http://benwayseries.wordpress.com/2013/11/25/francis-ponge-nioque-de-lavant-printemps-ovvero-cognizione-del-periodo-che-annuncia-la-primavera-nioque-de-lavant-printemps-benway-series-4/
_

oggi, collane e letture a villa mercede: escargot + più libri più luoghi

flyer_jpg

https://www.facebook.com/events/418589124936087/

plpl

_

collane e letture: il 28 a villa mercede (escargot + più libri più luoghi)

flyer_jpg

https://www.facebook.com/events/418589124936087/

plpl

_