martedì 26 su radio onda rossa dalle 14

https://www.ondarossa.info/newstrasmissioni/tuttascenateatro/2021/10/giotto-studio-tragedia-martedi-26
GiOtto + altri materiali di martedì 26 ottobre
su Radio Onda Rossa

écrits d’art brut

Sandro Ricaldone

ÉCRITS D’ART BRUT
Wild Expression & Thought
Curator: Lucienne Peiry
Scenography: Sarah Nedir
Museum Tinguely
October 20, 2021–January 23, 2022

Arthur Bispo do Rosário, Giovanni Bosco, Marie Lieb, Heinrich Anton Müller, Fernando Nannetti, Laure Pigeon, Giovanni Battista Podestà, Armand Schulthess, Constance Schwartzlin-Berberat, Charles Steffen, Pascal Vonlanthen, Adolf Wölfli und Carlo Zinelli.

A major group exhibition to be held at Museum Tinguely from October 20, 2021 to January 23, 2022 will bring together the myriad writings of 13 international Art Brut authors. These writers, most of whom lived or live as hermits or outcasts on the fringes of society, create their own world without even knowing that what they are doing belongs to the realm of the fine arts. They leave their mark on all sorts of supports, including embroidered cloth and painted walls. The works from a dozen museums as well as public and private collections in Europe and Brazil are being shown together here in Switzerland for the first time. The documentary films and photographs flanking them portray these unusual creators in their own homes or at their place of work and so invite visitors to immerse themselves in worlds that were never intended for public consumption.

Declarations of love, letters of rage, poems, prayers, erotic messages, pleas, diary-like notes, and utopian narratives: The in many cases little-known writings of Art Brut creators astonish and fascinate. Mostly written behind closed doors, in silence and in secret, they often bear no address or were intended for a dreamlike or spiritual addressee.

The texts, written in peculiar calligraphy, scribbled, or hastily noted, at times embroidered or fervently carved in stone, are often supplemented with pictures or drawings. They reveal an astonishing creativity, spring from an urgent need to express oneself, and represent a kind of silent resistance.

Writing encourages introspection and becomes an important creative resource, at times paving the way for a search for identity or the invention of another life, and at other times enabling the construction of a new world or the reshaping of the cosmos. Slips and sheets of paper, booklets and volumes, body decoration and textiles become carriers of extravagant personal inscriptions, poetic and concrete at the same time. They support the persistent search of their authors: the search for the essence of things and words.

The thirteen authors—eccentric diarists, letter writers, or utopian authors, discovered by Jean Dubuffet or more recently—are free of any desire for publicity. They are imaginative and uninhibited in their approach and playful in their use of syntax, grammar, and orthography. Instead of paying attention to conventions and norms, Adolf Wölfli, Arthur Bispo do Rosário, and Giovanni Battista Podestà—whom Jean Tinguely particularly appreciated—preferred to deal with new linguistic creations, semantic games, or graphic labyrinths of words, sentences, and signs. Line by line, they shake up and defy rules, since their intention is neither to communicate nor to exchange information. Instead, thoughts take their course; ideas, often confusing, form, and their imagination seems to surprise the writers themselves. Writing takes on a performative value.

The words dance across the paper, fabric, wall, or floor, opening up surprising visual and pictorial dimensions. By bringing the letters to life and fusing word and image, the exhibits reveal a poignant and inspiring poetry.

The exhibition, presented for the first time, brings together works from a dozen museums, as well as public and private collections in various European countries and Brazil. Documentary films and photographs invite the public to immerse themselves in the artists’ cosmoses and to experience them in their living and working environments. The exhibition is accompanied by a book by Lucienne Peiry with numerous texts and roughly 150 illustrations (French edition: Paris, Le Seuil, ISBN 978-2-02-144768-2).

Image: Giovanni Bosco, Mural painting in Castellammare del Golfo (Sicily), 2008
© Associazione Outsider Art Giovanni Bosco, Castellammare del Golfo
Photo: Lucienne Peiry; Archives de la Collection de l’Art Brut, Lausanne.

▼ 120 memorabilia ♫♫♫ / differx. 2009

upland plural
eat ur nidge oaklet
borax number dine dice
abacunt
*ive yer lady more pleasure‎ – best drugs. unleash your male power

lwinston3
»
a natural solution to your unwanted smoking habit
clearit-ordonix is a step forward in skin treatment

»
k’s wife home video‎ – still can’t follow

short_nr_15nn
»
a sharp bioblade pointed on bacteria side.‎
forget about fear to be “limp” in front of woman – get the support of your dream
eru7uegi
cos
women metabolism can be controlled with prometrium.‎
our products are like the insurance in the world of night pleasure mortgage

lindsey august morning mortgage
»

aloha‎ – buster packed old whisk.
spark credit packed insist.
dhurry sty wroth fink! petal diddle dhurry …
31 jul
inq7aqu

»
feel the different life with enhancers‎ –
gain an athletic look gwith ghuman growth gormone

alise flor
alice thor
need cheap drugs fast? save $10-$30 on all drugs. guarantee.
lowestprice. hurry, stay healthy during down market – buy at stick of pleasure discount pharmacy frances friendly online pot

what makes a great health?
stick of pleasure discount pharmacy frances friendly online pot

»
magnesium oxide replenishment to your organism.‎
– pilules for conjugation
– send to a colleague

tray
bigger tool with ash efforts‎

»
mccane private party‎
nocturno
on your way to sax
amaze her: the more kilos you weigh the less you live‎.
x
x
x

juridical medicine for natural people
x

x
»
refill your carnal charge‎ x missed calls‎
x
athletic look
x
magnesium

una prosa di mg da “causa-effetto. (testi senza relazione)”, in ‘l’immaginazione’ n. 325

poi non lo so, sarà stato il gelato, vista la stagione, o che erano finite le pillole, delle 24 ore, saranno state le 24 ore, o il vuoto allo stomaco, il jet lag, o la vegetazione, più probabilmente sarà stata la salita, poi la scalinata, o al contrario, quando poi scendendo, quando o dove, non è stato chiaro, lo scantinato, e risalendo al tetto, il senso di vuoto ai gomiti cioè stare senza balaustra, o sarà stato lo stomaco, il mal di piedi, il sudore asciugato addosso, nel vento su, freddo e più del previsto, altrimenti può essere stato lo scompenso politico, il giardino, magari le troppe creme, le paste, le uova, l’inquinamento, l’ortica, il pesce passato di data, un’occorrenza statistica, un qualcosa che cadeva, una decisione delle cellule, girare in cerchio troppo a lungo, l’azione prolungata del farmaco, somatizzare una faccia, l’ennesimo film in cui inquadrano i minacciati, un colpo di frusta da fermi, cetacei coi loro ultrasuoni, la cia, l’altezza sopra il livello del mare, il mal di mare, un’eccessiva confidenza, una coincidenza, l’artrosi  uno sforzo, un ragno nascosto, bianco, l’aspirina, la polpa di granchio, il caldo, il sole, le tasse, il bagno dopo mangiato, un movimento fatto male, non lo so

 

in “l’immaginazione”, n. 325, sett.-ott. 2021
https://www.mannieditori.it/rivista/limmaginazione-325

the complete lyon in 28 seconds / differx. 2008

 

ghayath almadhoun: “adrenalina”, incontro e reading di poesie, 30 ottobre @ kif kif (roma)

A Roma, sabato 30 ottobre, alle ore 18:30
a Kif Kif, via Macerata 54 (Pigneto)
Il CentroScritture, il Centro Studi Ilà, Assopace Palestina e Kif Kif, all’interno della programmazione di Logos – Festival della Parola 2021 | XI Edizione

presentano il libro di poesie

ADRENALINA
di
Ghayath Almadhoun

(Centro Studi Ilà, 2021)

Intervengono:

Jolanda Guardi
arabista, presidente Centro Studi Ilà

​Luisa Morgantini
ex vice-presidente Parlamento Europeo
presidente Assopace Palestina

​Sarà presente l’autore
https://www.ghayathalmadhoun.com/

evento FB:
https://www.facebook.com/events/220676783495147
Continua a leggere

foto di nicola bultrini, dall’incontro “l’alba dei poeti”

_

 

 

fiat ars / differx. 2009

un’aragosta di quindici centimetri, provvista di pennello in seta e inchiostro, ha copiato e infine completato perfettamente il san girolamo di leonardo. fornita di colori, lo ha anche colorato appropriatamente, sebbene con un’eccedenza di intensità negli ocra, e qualche caduta fuori margine.

i video vengono venduti a settecento euro l’uno su un sito canadese.

la cosa è successa infatti in canada quasi vent’anni fa ma solo adesso si è avuta la notizia.

“il canada è uno stato molto grande che occupa la parte nord dell’america settentrionale, ed è delimitato dall’oceano atlantico ad est, dal pacifico ad ovest e dall’oceano artico a nord. è, dopo la russia, il paese più esteso del mondo” (wikipedia).

venti anni fa si facevano le registrazioni con cattive vhs, talvolta. i video dell’aragosta sono quindi dei riversamenti, piuttosto mal riusciti, di videocassette mal registrate.

tuttavia le immagini si distinguono e l’animale sfoggia una invidiabile maestria artistica.

si dà per scontato e imminente un corsivo di autorevoli vaticanisti, sul tema. ma per adesso ancora niente.

la notizia è comparsa su tutti i quotidiani online pochi minuti fa. il primo organo di stampa cartaceo a catturare la notizia è stato un bollettino interno di una sigla sindacale giapponese.

_

vinicio berti: continua la mostra alla galleria d’arte moderna in via francesco crispi

VINICIO BERTI, ANTAGONISTA CONTINUO
http://www.galleriaartemodernaroma.it/mostra-evento/vinicio-berti-antagonista-continuo

Presso la Galleria d’Arte Moderna (Via Francesco Crispi 24), a Roma, continua fino al 12 dicembre la mostra dedicata al famoso astrattista Vinicio Berti (1921-2021) per il Centenario della nascita e a trent’anni dalla sua scomparsa (1991).

La mostra cerca di ricostruire l’evoluzione pittorica del fondatore del gruppo dell’Astrattismo classico (1950), un gruppo rivoluzionario per il periodo sia per l’attività artistica che per quella delle teorie estetiche che sfociarono indissolubilmente nel politico. Esplicito il Manifesto del gruppo stesso che propone, come nuovo indirizzo per l’arte contemporanea, la fine della distruzione, l’inizio della costruzione. Scelta mantenuta coerentemente senza scendere a tentazioni informali neodadaiste o  concettuali, anticipando quindi l’arte e le teorie del “MAC” di Milano e di  “Forma 1” a Roma, con i quali Berti ha sempre mantenuto importanti rapporti, come con Gillo Dorfles e a Roma con Perilli e Dorazio.

In mostra dipinti ma anche documentazione d’archivio e fotografica inedita dell’opera di Vinicio Berti che ha proprio l’astrattismo come dominante, oltre l’uso del colore come atto politico. Del resto Berti si muoveva in ambiente marxista che spesso viene fuori proprio dalla sua pittura così come dai suoi scritti. Una sezione della mostra è invece dedicata al fumetto di Berti e ai suoi personaggi molto conosciuti nel mondo, grazie anche alla figura base di Pinocchio che lo ho, come lo stesso artista affermava, “perseguitato” per tutta la vita.

In mostra, da novembre 2021, anche il documentario d’arte, recuperato e ri-digitalizzato, VINICIO BERTI 70 ANNI DI PITTURA CONTRO (11’22”, colore, 2002), prodotto dall’Archivio Vinicio Berti – Firenze, dal Centro Internazionale Antinoo per l’arte – Centro Documentazione Marguerite Yourcenar, con il rimixaggio di alcune importanti interviste dell’artista.

Continua a leggere

affidiamo a questa dispensa il difficile compito di lasciare una traccia / differx. 2009

operammo nel difficile e teso clima dell’immediato dopoguerra, il costo delle pere era altissimo. la città di tivoli fu dedicata a tutti i piloti di motociclismo. alla cerimonia i sottosegretari piangevano come vitelli per la pioggia di denaro. erano lacrime di felicità, di conversione, di vittoria, di un difficile connubio, di smalto, di istituti di polizia, di ontologia, di larve del legno, di lavinia, di teseo, di ettore, di coccodrillo, della gendarmeria, di decisione, di soppressione, di concussione, di sparizione, di avvelenamento, di avvilimento, di soperchieria, di pornografia, di roma, di stuoli di assicurati, di speleologi, Continua a leggere

domani, 24 ottobre, l’alba dei poeti: al museo etrusco di villa giulia

indispensabili: (1) prenotazione all’indirizzo albadeipoeti@gmail.com, e (2) green pass 

_

5 samples from tessellations i for solo piano / veryan weston

..–. / differx. 2014

cahiers
differx
——- #01

per lo sguardo

poi ha preso il nero e mi ha colorato il corpo. alla fine nessuna speranza: un romanzo d’appendice, scusami davvero. capì. come se sapesse che elisabetta era lì, come se ci avesse pisciato sopra un cavallo, come sotto la sveglia se c’è il sole e la gente mi sorride, come se esistesse una ragione.

sa, dottore, le cose che lei mi dice qui poi mi ritornano in mente: il caldo l’avevo sentito tutto all’improvviso, anche i bambini erano un senso di ansia.

cos’era quella paura che mi attraversava, squassandomi come una corrente all’improvviso?

poi mi sono ritrovata lì in mezzo a loro nell’androne. accettò le scuse, prese il numero di telefono e si rimise in macchina. fanno paura.

tu non c’entri niente. a un tratto era come se la luce si fosse spenta sul mondo. se vuoi cambiare qualcosa nella tua vita è così.

come se all’improvviso si spostasse quel che produco di un lieve soffio di vento.

il balocco sfugge? dicono: alla presa incerta, ma non per lo sguardo.

naila sprofondò in un sonno tortuoso, quasi un coma profondo, un’autostoppista a istanbul, mi mancavano un sacco di cose, non faccio nulla di speciale.

poi mi sono svegliato. non eri questo. la televisione era accesa. così un occhio gigantesco con un serpente di pasta al centro. hai attraversato il cielo come una meteora. mi sentivo orribilmente
fragile. una nuvola porpora avvolse la macchina. era gommosa.

quando pensava, prescindeva da sé.

_

appena uscito per zacinto edizioni: “il cotone”, di mg (collana ‘manufatti poetici’)

le loro riflessioni
sono molto profonde
le mie superficiali.

 

 

 

 

 

zacintoedizioni.com/product-page/il-cotone