archivio dei cinque cuori e altri archivi: alla fondazione baruchello (via del vascello, roma) – da gennaio ad aprile

Fondazione Baruchello

Presenta

ARCHIVIO DEI CINQUE CUORI E ALTRI ARCHIVI

Martedì 30 gennaio 2018

ore 18:00 Inaugurazione
ore 19:00 Incontro con Paolo Virno 

Via del Vascello 35, Roma 

 Dal novembre 2017 la Fondazione Baruchello ha intrapreso la digitalizzazione di una sezione specifica dei suoi archivi. A partire da questa attività, che prosegue la catalogazione e l’ordinamento di tutto l’archivio iniziati nel 1998, una parte dei materiali sarà resa consultabile nella sede di Via del Vascello 35, attraverso un allestimento in progress.

Per riflettere sull’idea e sulla pratica dell’archiviare, dal 30 gennaio all’ 8 giugno 2018 parte di tali materiali sarà trasferita nella sede in Via del Vascello, 35.
Continue reading

24 gennaio, centre pompidou: “gianfranco baruchello: archive of moving images 1960-2016”

Gianfranco Baruchello: Archive of Moving Images 1960-2016,
a cura di Alessandro Rabottini, Carla Subrizi
Mousse Publishing

Mercoledì 24 gennaio 2018 – alle ore 20:00
Parigi, Centre Pompidou

Introduce:
Jonathan Pouthier

Intervengono:
Gianfranco Baruchello
Alessandro Rabottini
Carla Subrizi

Continue reading

19 dicembre: “una cartografia del non-simbolico”, presentazione alla fondazione baruchello

a Roma, martedì 19 dicembre 2017, alle ore 18:00
presso la Fondazione Baruchello,
Via del Vascello, 35

Presentazione del libro
Una cartografia della tecno-arte. Il campo del non simbolico

di Vincenzo Cuomo

Sarà presente l’autore, in conversazione con

Daniela Angelucci, Arturo Mazzarella, Carla Subrizi

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

La Fondazione Baruchello ospita la presentazione del libro appena pubblicato da Cronopio. L’autore introdurrà il testo. Seguirà una conversazione con Daniela Angelucci (Università di Roma Tre), Arturo Mazzarella (Università di Roma Tre) e Carla Subrizi (Università La Sapienza). Il libro, sulla base di alcune radicali tesi antropo-ontologiche, delinea una cartografia delle sperimentazioni tecno-artistiche novecentesche e contemporanee attraverso le nozioni-campo di crudeltà, metamorfosi, ibridazione, sensazione, immersione, vuoto. L’obiettivo esplicito è quello di descrivere con ciò l’emergere di un campo generale del “non-simbolico” in grado di interpretare non solo il senso di queste sperimentazioni artistiche ma anche quello delle trasformazioni in atto nelle forme di vita umane.

Scarica qui il comunicato stampa.

Fondazione Baruchello / website: fondazionebaruchello.com

summer show 2017: alla fondazione baruchello dal 26 giugno

Summer Show 2017
I Scream, You Scream, We All Scream For Ice Cream

 a cura di Clelia Colantonio

@ Fondazione Baruchello
via del Vascello, 35 – Roma

Lunedì 26 giugno – Venerdì 22 settembre 2017

 Inaugurazione della mostra
Lunedì 26 giugno 2017 ore 19:00

Fondazione Baruchello

dal lunedì al venerdì dalle ore 16.00 alle ore 19.00

Ingresso libero

fondazione baruchello: “connect_disconnect”, dal 15 al 19 maggio

Dal 15 al 19 maggio 2017 la Fondazione Baruchello presenta il progetto Connect_Disconnect: cinque giorni di incontri con altrettanti ospiti, concepiti come una lunga performance a più voci aperta alla partecipazione del pubblico.

Partendo da prospettive diverse, la giornalista e scrittrice Luciana Castellina, lo psicoanalista Domenico Chianese, il fisico Giovanni Jona Lasinio, la germanista Camilla Miglio e l’artista Antoni Muntadas inviteranno il pubblico a immaginare nuovi intrecci tra linguaggi, storie, geografie, sistemi, affrontando ognuno, ogni giorno, casi di studio o argomenti particolari specificamente scelti.

 

La questione della connessione, (del connettere, della connettibilità) sembra essere oramai divenuta centrale e quasi sinonimo di società contemporanea, di transiti e flussi. Connettere è tuttavia un termine che deve essere analizzato nuovamente. Il progetto tenta questa indagine e pone la connessione in relazione al suo apparente contrario: la disconnessione come pratica di svincolamento, rottura, recupero di spazio e tempo, possibile controtendenza dalla quale ripensare il desiderio e la necessità di stabilire nessi, semmai imprevisti. In un’epoca contraddistinta dalla paura, dal pericolo di nuove forme di conflitto mondiali e in cui si decide la costruzione di nuove barriere e di confini tra nazioni, provare a ripensare la relazioneConnect_Disconnect costituisce una possibilità per avere altre chiavi di lettura del nostro presente.

 

 

Lunedi 15 maggio

Dove va questa Europa?

Luciana Castellina, giornalista e scrittrice

 

Martedì 16 maggio

Tra il dentro e il fuori

Domenico Chianese, psicoanalista

 

Mercoledì 17 maggio

L’asimmetria e la vita: un problema aperto

Giovanni Jona Lasinio, fisico

 

Giovedì 18 maggio

Celan e Bachmann: Geopoetica della disconnessione (L’Est sulla Senna, la Boemia sul mare)

Camilla Miglio, germanista

 

Venerdì 19 maggio

La costruzione della paura (The Construction of Fear)

Antoni Muntadas, artista

 

 

Scarica qui il comunicato stampa


///


Fondazione Baruchello

Via del Vascello, 35

00152 – Roma

+39 065804982

fondazionebaruchello.com

roma, 9 novembre: quattro agenzie per la produzione del possibile

​Mercoledì 9 novembre 2016 alle ore 19.00 la Fondazione Baruchello inaugura la nuova sede di Roma in via del Vascello, 35 con il progetto Start up Quattro Agenzie per la produzione del possibile, ideato da Gianfranco Baruchello e a cura di Maria Alicata e Carla Subrizi.

Si apre così un nuovo capitolo per la Fondazione – nata nel 1998 e già attiva nella sede del Parco di Vejo, tuttora in funzione – che con questo spazio di circa 300 mq nel cuore della Capitale intende rafforzare il legame con la città, incrementando la propria attività e il dialogo con il pubblico.

Da sempre incentrata sulle relazioni tra arte, natura, economia, storia, la ricerca di Gianfranco Baruchello prosegue con questo lavoro sperimentale che prende il proprio nome dall’ambito economico.

Il progetto è strutturato come un ufficio per la promozione e la diffusione di proposte visionarie che intendono innescare ulteriori dinamiche economiche e di relazione, e ridefinire il rapporto tra il valore d’uso e il valore di scambio.

Gli altri artisti che, invitati dallo stesso Baruchello, prenderanno parte al progetto saranno: Maria Thereza Alvez, Massimo Bartolini, Elisabetta Benassi, Jimmie Durham, Bruna Esposito, Emilio Fantin, Claire Fontaine, Felice Levini, HH Lim, Rogelio López-Cuenca, Antoni Muntadas, Leonardo Petrucci, Cesare Pietroiusti, Santo Tolone, Carlo Gabriele Tribbioli e Cesare Viel.
_____________________

Via del Vascello, 35

00153 Roma

+39 06 5809482

fondazionebaruchello.com