Archivi categoria: art

tano d’amico @ libreria libri necessari:

fotografia di Tano D’Amico

Tano D’Amico _ Via degli Zingari

a cura di Matteo Di Castro
con testi di Michela Becchis e Christian Raimo

Libreria Libri Necessari
Via degli Zingari, 22/A – Roma

venerdì 24 febbraio ore 18:00
inaugurazione 1¼ Edizioni

la mostra è visitabile
fino al 1° aprile 2023
lunedì-venerdì 09:00-18:00; sabato 09:00-19:00


in collaborazione con s.t. foto libreria galleria
stampe fotografiche: Claudio Bassi / Fotogramma 24
cornici e passe-partout: Francesco Fiammeri

Via degli Zingari è il titolo della mostra di Tano D’Amico in programma, dal 24 febbraio al 1 aprile, da Libri Necessari, libreria antiquaria che ha sede in quella strada di Roma, nel cuore dello storico rione Monti.
Sullo stesso lato della via, qualche metro più in là, una lapide ricorda il comune sterminio patito da Rom, Sinti e Camminanti e dal popolo ebraico “ad opera della barbarie genocida del nazifascismo”.
Con la storia del Novecento, ma anche con quella antica, nonché con la storia dell’arte e della fotografia, Tano D’Amico si confronta non da oggi.
I suoi libri, infatti, almeno a partire da Di cosa sono fatti i ricordi (edito da Postcart nel 2011), sono concepiti come dei taccuini in cui le immagini si alternano a pagine di solo testo, di riflessione sulle metamorfosi della realtà sociale e culturale.
L’ultimo di questi taccuini, il terzo pubblicato con Mimesis Edizioni, ha per titolo Orfani del vento. L’autunno degli zingari.
Il fotografo rilegge e riscrive un nucleo significativo del proprio archivio, a cui in passato aveva già dedicato due pubblicazioni: Zingari. Fotografie di Tano D’Amico (Marcello Baraghini Editore, 1988) e Il giubileo nero degli zingari (Editori Riuniti, 2000).
L’incontro con i Rom e dunque il primo nucleo di fotografie a loro dedicate risalgono ai primissimi anni Ottanta del secolo scorso. «Ho cercato gli zingari quando il mio mondo era ormai crollato». […] Ho seguito le loro vicende, le loro feste i loro lutti».
Ma nelle stampe fotografiche pubblicate nel libro, così come in quelle esposte in mostra (stampe sempre analogiche), accanto al suo nome Tano D’Amico ha preferito non scrivere luogo e anno dello scatto. 
Il risultato è un insieme di visioni e composizioni in cui, al di là degli scenari attraversati (per lo più desolati, spesso drammatici) e delle figure ritratte (soprattutto donne e bambini), l’occhio del fotografo pare accordato su una persistente nota di struggimento.
«Vorrei queste immagini fossero guardate come i fotogrammi di un film muto. Sono gli zingari della mia vita. Le immagini le regalano loro». Continua a leggere

pink floyd: psychedelic games for may

oggi a roma: incontro dei centri culturali indipendenti con luca bergamo

Flaiano, in occasione dell’Amleto di Carmelo Bene, scrisse: ” ….è un teatro finito nelle catacombe, siamo in uno scantinato nei pressi di piazza Cavour e il ricordo vola alle cantine di palazzo Tittoni, dove giù in fondo ad una discesa di scale s’era messo il teatro di Bragaglia… il bello di Roma è che si ricomincia sempre dal basso. Ogni generazione deve scoprirsi le sue cantine“.

OGGI, primo febbraio, presso l’AAIE, in via Sermide 7, alle 18:30, vogliamo parlare di piccoli centri culturali indipendenti proprio in una cantina, un luogo che è stato trasformato in centro d’arte contemporanea da giovani artisti cinesi.

incontro delle associazioni culturali con Luca Bergamo

cliccare per ingrandire

Che valore può avere per la città un presidio culturale? Più presìdi culturali? Spazi che si aprono ai quartieri, al “territorio”, come si dice, senza però chiudersi ad esperienze e attraversamenti di più culture, arti, tradizioni linguistiche.

Ne parliamo con Luca Bergamo (che ha ricoperto il ruolo di assessore alla cultura di Roma), e con Pippo Di Marca (regista, attore, autore), Marco Maltauro, e le associazioni Musicopaideia, Orphee, GAMMM (presente Marco Giovenale), Sala Uno, Francesco Cuoghi, Arianna Ninchi.

*

Teatroinscatola @ AAIE – Center for Contemporary Art: Roma, via Sermide 7, oggi 1° febbraio, alle ore 18:30.

Vi aspettiamo per parlare di Spazi Off.

social holes / differx. 2023

roma, palazzo delle esposizioni, 31 gennaio: “vedere, pasolini”

a cura di Andrea Cortellessa e Silvia De Laude

prorogata la mostra di francesca woodman

La mostra Francesca Woodman Encounter Stephan Brigidi
a cura di Rocco Sciaraffa

sarà prorogata fino a mercoledì 15 marzo

e rimarrà visitabile dalle ore 11.00 alle ore 18.00, dal lunedì al sabato.

Il museo del louvre è in via della reginella 8a

Tel.06/68807725
info@ilmuseodellouvre.com http://www.ilmuseodellouvre.com

Link il con comunicato stampa e le immagini della mostra: https://www.ilmuseodellouvre.com/contenuti/mostre/

sfilato siciliano/ enzo patti. 2023

.

pink floyd: “psychedelic adventures”

Tracks A1-A3 and B1 were recorded at Paradiso Amsterdam by Hilversum 3 but were never broadcasted. Due to technical problems the microphones failed during the show so that these tracks have no vocals and they were performed as an instrumental set. Gatefold sleeve, coloured vinyl (black, brown, red, Blue)

l’arte irregolare @ rai radio techetè: dal 30 gennaio al 3 febbraio

A Rai Radio Techetè, dal 30 gennaio al 3 febbraio Speciale sull’Arte Irregolare, a cura di Francesca Vitale, con materiali d’archivio, molto interessanti (le prime due puntate con interventi in RadioRai di Bianca Tosatti, storica e critica d’arte, massima esperta di arte irregolare, termine da lei coniato, in sostituzione di art brut). Ci sarà poi Cesare Zavattini che presenta ed intervista pittori. L’ ultima puntata sarà dedicata ad Alda Merini (con suoi interventi radiofonici) e alla scrittura che “salva”.
Non mancheranno interventi registrati appositamente per Techetè: nella terza puntata Paolo Restuccia con “Ritratto di Renzo Restuccia”, nella quarta un’intervista a Virgilio Mollicone dell’Associazione Ultrablu e nell’ultima Gianpaolo Mastropasqua in legame con il ricordo di Alda Merini.

Dipinto di Carlo Zinelli

pietro cascella inedito: musei di villa torlonia, roma, 2 febbraio 2023

.

“ssstay!” – 30 gennaio – collettiva – a bologna

SSSTAY!

Opening 30 gennaio 2023, h 18.00 – 21.00
30 gennaio – 7 febbraio 2023

stay
Piazza Malpighi 2/c, Bologna
(Galleria del Toro angolo Via Ugo Bassi)

cliccare per ingrandireCon opere di
S. Avveduti, A. Brighetti, L. Calori, Canemorto, D. Casini, L. Conclite,
M. Coluccio, G. De Francesco, S. Delafon, G. De Mattia, B. Enkhtur, S. Giuri, R. Maistrello, M. Pajé, M. Pierobon, L. Poncetta, A. Renzini, M. Rossignoli, L. Scotto di Luzio, I. Spinelli

Performance
30 gennaio, h 18.00-21.00 > F. Scaringello / Plastikhaare
4 febbraio, h 19.00-22.00 > F. Scaringello

the disintegration loops / william basinski. 2002-2003

 

un anno fa scompariva umberto bignardi

https://www.artribune.com/arti-visive/arte-contemporanea/2022/01/morto-artista-umberto-bignardi

_

i jornada internacional de poesia visual (2022): the catalogue

São Paulo (Brasil), “I Jornada Internacional de Poesia Visual: Pesquisa e Criação”.
Catalogue edited by Anderson Gomes, Julio Mendoça, Juliana Di Fiori Pondian.
Syrinx Editora, 2022.

foto di Giovanni Fontana

michele zaffarano, “periodo ipotetico”: ascolta un estratto del disco + scopri l’elenco delle opere

ascolta un estratto:

scopri l’elenco delle opere in mostra:
https://gammmorg.files.wordpress.com/2023/01/zaffaranoe280942022-23e28094opere-esposte.pdf

da oggi (h. 16-20) fino al 15 febbraio, in mostra @ AOCF58 Galleria Bruno Lisi
via Flaminia 58, Roma

a cura di Pasquale Polidori

info: https://www.instagram.com/p/CnhaDVvoieg/

_