estate romana reloaded: tre giorni al maxxi, 4-5-6 luglio

sabato 22, galleria nazionale d’arte moderna (roma): nanni balestrini

sabato 22 aprile 2017, alle ore 18:00
Sala delle Colonne, Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea
viale delle Belle Arti, 131 – Roma
ingresso libero

Animatime – La poesia di Nanni Balestrini

Le avventure della signorina Richmond e Blackout è il secondo volume degli opera omnia poetici di Nanni Balestrini, in corso di raccolta presso DeriveApprodi, e include la produzione degli anni Settanta e Ottanta (anche se la serie delle “ballate” che hanno per protagonista l’allegorico uccello del titolo principale continuano a uscire lungo tutti gli anni Novanta), cioè quella che ha al centro la fuga e l’esilio in Francia (1979-1984) dopo il caso di persecuzione giudiziaria del “7 aprile”. Le “ballate” nascono proprio come cronaca di questi eventi, che comincia a uscire sulla prima «Alfabeta» sul finire del ’79, e della cronaca (prima di tutto nel senso medievale del termine) hanno appunto i caratteri. «Blackout» è invece un poemetto organico, pubblicato nel 1980, che ha caratteristiche di estrema compattezza e risoluzione strutturale; si tratta di un “iconotesto”, come oggi è invalso definire quei testi letterari nei quali le immagini vengono convocate non colla funzione vicaria dell’”illustrazione”, bensì con quella di una moltiplicazione e diversificazione del senso. I due organismi affiancati (con la bellissima serie degli “pseudosonetti” dall’esilio di «Ipocalisse» come epilogo) illustrano bene la compresenza, nell’opera di Balestrini, di intenzione polemica, in chiave politica, e inesausta sperimentazione linguistica e strutturale; e rappresentano uno straordinario campione della migliore letteratura prodotta in un periodo ingiustamente trascurato dalle storie letterarie e persino dalla memoria dei protagonisti diretti di quella stagione.

 

Relatori:

Nanni Balestrini, nato a Milano nel 1935, vive tra Roma e Parigi. Negli anni Sessanta è stato tra i principali animatori della stagione della «neoavanguardia». È autore di numerose raccolte di poesia e di romanzi di successo. Insieme a Umberto Eco ha animato la rivista «alfabeta2», serie della storica rivista culturale «alfabeta». La casa editrice DeriveApprodi sta procedendo all’edizione completa delle sue opere.

Andrea Cortellessa è nato a Roma nel 1968. Insegna Letteratura italiana contemporanea all’Università di Roma Tre. Il suo ultimo libro è Con gli occhi aperti. 20 autori per 20 luoghi (Exòrma 2016). Ha realizzato trasmissioni radiofoniche e televisive, spettacoli teatrali e musicali, il documentario Senza scrittori (RaiCinema 2010). Per L’orma editore dirige la collana Fuoriformato. È nella redazione di «Alfabeta2» e del «Verri», e collabora ad «Alias», al «Sole 24 ore», a «La Stampa», a «Doppiozero» e altre testate.

Cecilia Bello Minciacchi insegna Letteratura italiana contemporanea alla «Sapienza». Studiosa di avanguardie, ha dedicato alle futuriste l’antologia Spirale di dolcezza + serpe di fascino (2007) e Scrittrici della prima avanguardia (2012), e alle seconde avanguardie La distruzione da vicino. Forme e figure delle avanguardie del secondo Novecento (2012). Ha curato Vittorio Reta, Visas e altre poesie (2006) e Patrizia Vicinelli, Non sempre ricordano. Poesia Prosa Performance (2009). Di Emilio Villa ha curato Proverbi e Cantico. Traduzioni dalla Bibbia (2004) e L’opera poetica (2014). Ha introdotto Come si seducono le donne di Marinetti (Bur, 2015) e La signorina Richmond e Blackout di Balestrini (DeriveApprodi, 2016). Scrive per «alias-domenica».

l’almanacco 2017 di alfabeta2 a milano: oggi, 25 gennaio

OGGI, mercoledì 25 gennaio 2017, alle ore 17:30
a Milano, presso la Fondazione Mudima (v. Tadino 26)

Nanni Balestrini, Maria Teresa Carbone e Andrea Cortellessa
presentano

almanacco2017

Illustrazioni a cura di Manuela Gandini e Francesca Pasini
intervengono Lucia Tozzi, Lelio Demichelis, Giorgio Mascitelli,
Jan Reister, Marco Scotini

per saperne di più:
http://www.doppiozero.com/materiali/linvasione-aliena

Fondazione Mudima
Via Tadino 26 – 20124 Milano
Tel. 02.29409633
info@mudima.netwww.mudima.net

eros e priapo all’università

Un libro «intollerabilmente osceno»
La versione originale di Eros e Priapo di Carlo Emilio Gadda

Seminario di studi
19 gennaio 2017, ore 15:00
Roma, Università «La Sapienza»
Piazzale Aldo Moro 5
Facoltà di Lettere e Filosofia, Aula Odeion (Pianterreno)

eep

Saluti e introduzione di Claudia Cieri Via
Presentazione dei curatori Paola Italia e Giorgio Pinotti
Discussione con Andrea Cortellessa e Raffaele Donnarumma
Letture da Eros e Priapo di Elena Crucianelli e Giulia Trippetta

*

http://www.adelphi.it/libro/9788845931161

_

 

9 novembre: vetrina su vitone-prini [+] 10 novembre: presentazione di vitone-prini all’american academy

coverMercoledì 9 novembre, alle 17
@ UnaVetrina (via del Consolato 12, Roma)
EQUIVOCI DELL’ARTE – LUCA VITONE – EFFEMERIDE PRINI
Questo lavoro, in forma di diario, racconta un’attesa e un incontro mancato. L’invisibile protagonista è Emilio Prini.

[+]

Presentazione di libro d’artista
Luca Vitone – Effemeride Prini
Giovedì 10 Novembre 2016
Ore 18:30
Sala Conferenze dell’American Academy
Via Angelo Masina 5 (Roma)

Il libro di Luca Vitone, Effemeride Prini (Quodlibet, 2016), racconta in forma di diario un’attesa e un incontro mancato. La storia si svolge in tre mesi, il tempo che trascorse Luca Vitone, grazie a una residenza, presso l’American Academy in Rome, nell’autunno del 2008. Nelle pagine che si susseguono non viene scritto altro, se non i tentativi telefonici di raggiungere l’oggetto del desiderio, cioè la persona con cui aveva previsto di instaurare un dialogo per la stesura di una pubblicazione. L’invisibile protagonista è Emilio Prini.

Insieme a Luca Vitone, il libro sarà presentato da Giuseppe Garrera (storico dell’arte e collaboratore della Quodlibet), Andrea Cortellessa (Scrittore) e Stefano Chiodi (Curatore).

La presentazione sarà in lingua italiana. Sarà possibile segu
ire l’evento in diretta streaming: https://livestream.com/aarome

La mostra A View of Own’s Own per questa occasione sarà aperta al pubblico dalle 17 alle 20.

L’evento è parte dei programmi de La Quadriennale in città (16° Quadriennale d’Arte).

_

video della lettura di villa medici (15 settembre: gleize, zaffarano, giovenale; interventi critici di magno e cortellessa)