bio

biobiblio .en + .it
(17 ott. 2020)
 bibliografia (quasi) completa .it
(17 ott. 2020)

an English bibliography:
https://slowforward.wordpress.com/2014/01/01/mgs-bibliography/

youtube channel:
https://www.youtube.com/channel/UCxcfw6-mn0IReDOjmfui-Fw

*

Marco Giovenale vive a Roma, dove lavora come consulente editoriale, editor, curatore indipendente, lettore per case editrici, docente, traduttore dall’inglese (ha avuto collaborazioni con Il Mulino, Ponte alle Grazie, Donzelli, Fazi, Salerno, Zanichelli). Tiene corsi di letteratura di secondo Novecento (per tre anni anche all’Upter) ed è co-curatore del Centro di poesia e scritture contemporanee, che nel 2018-19 ha contribuito a fondare. Per le edizioni IkonaLíber è responsabile della collana di testi italiani SYN _ Scritture di ricerca.

I suoi libri più recenti sono, per la prosa, Le carte della casa (Edizioni Volatili, 2020), Quasi tutti (Miraggi, 2018; già Ed. Polimata, 2010), Il paziente crede di essere (Gorilla Sapiens, 2016), anachromisms (in inglese, Ahsahta Press, 2014); e, per la poesia, Strettoie (Arcipelago Itaca, 2017, premio Feronia / Filippo Bettini, 2017), Maniera nera (Aragno, collana ‘i domani’, 2015), Delvaux (Oèdipus, 2013), In rebus (Zona, collana Level 48, 2012; con i testi vincitori del Premio Antonio Delfini 2009 e altri inediti), Storia dei minuti (Transeuropa, 2010), Shelter (Donzelli, 2010), La casa esposta (Le Lettere, 2007, collana fuoriformato). Una bibliografia – con otto ossidiane inedite – è Tagli / tmesi (La camera verde, 2013).

Ha fondato ed è redattore di GAMMM, sito di materiali sperimentali nato nel 2006. Dal 2003 al 2014 ha realizzato il foglio periodico di scritture «bina»; è poi del 2008 l’idea del blog ponte bianco, che però solo nel 2016 si realizza. Tra gli altri spazi in rete di cui è redattore: compostxt, innanzitutto (storico blog di Roberto Cavallera), e poi PlatformPLeESCRIPTjr.nl, Sibila. Collabora con le riviste Segno, Antinomie, OperaViva e «l’immaginazione»; per quest’ultima cura (con gli altri di gammm) la rubrica gammmatica. Ha collaborato anche al «manifesto», ad alfabeta2 e recognitiones-ii.

Nel 2011 ha ideato e co-fondato il sito Punto critico, ora blog, di cui pure è redattore. Ha diretto dal 2013 al 2019 – ma impostando il lavoro anche per uscite e anni successivi – la collana bilingue (italiano/inglese) di ebook di poesia italiana contemporanea Logosfere, dell’editrice Zona / Quintadicopertina (primo titolo: Corrado Costa, The Complete Films and Other Texts, 2012). Per l’editrice La Colornese – Tielleci, ha co-diretto dal 2013 al 2016 la collana Benway Series.

Suoi testi sono comparsi su riviste come «il verri», «Poesia», «alfabeta2», «Nuovi Argomenti», «Rendiconti», «Semicerchio», «Lo straniero», «Atti impuri», «Il Caffè Illustrato», «l’immaginazione», «Levania», «Action Poétique», «Nioques», «OR», «OEI», «The new Review of Literature», «Aufgabe», «Capitalism Nature Socialism», «Lana Turner», 3AM (link1, link2), Lyrikline (e http://www.lyrikline.org/en/player/playautor/1242), «TRNSFR», «Moss Trill», SatisFiction, AlteredScale, ex-ex-lit, minor literature[s], On Barcelona, collagepoetry e varie altre. Ha collaborato con recensioni, fino al 2012, alle pagine culturali del «manifesto»; e – dal primo all’ultimo numero – ad «OR» (periodico di poesia e critica dell’Otis College of Arts and Design, Los Angeles).

Registrazioni audio e video di suoi testi sono nella sezione italiana (a c. di J.Scappettone) di PennSound: http://writing.upenn.edu/pennsound/x/Italiana.php.

Tra i libri recenti (qui un elenco completo): Numeri primi (Arcipelago, 2006), A gunless tea (Dusie, 2007), Criterio dei vetri (Oèdipus, 2007: cfr. qui), CDK (Tir aux pigeons, 2009), Soluzione della materia (La camera verde, 2009), Chalk (La camera verde, 2009), una semplice (issuu/compostxt, 2010), LIE LIE (La camera verde, 2010), Phobos (fogli Benway, 2014, con trad. franc. a cura di M.Zaffarano), Numeri morali 2006-14 (gammm ebook, 2014). Un ‘found text’ è inoltre white while (pubblicato da Gauss PDF nel settembre 2014: http://www.gauss-pdf.com/post/98317758615/gpdf131-marco-giovenale-white-while).

Poesie e prose sono antologizzate in Parola plurale (Sossella, 2005), Nono quaderno di poesia contemporanea (Marcos y Marcos, 2007), nell’antologia del Premio Antonio Delfini 2009, in Poeti degli anni Zero (Ponte Sisto, 2011), Nuovi oggettivisti (Loffredo, 2013; ora esaurito), Roman poetry festival (Ponte Sisto, 2019). Con i redattori di gammm.org è nel volume collettivo Prosa in prosa (Le Lettere, 2009, collana fuoriformato).

Per Sossella ha curato nel 2008 la ampia raccolta antologica di Roberto Roversi, Tre poesie e alcune prose. Per la Camera verde ha tradotto, nel 2014, Billy the kid, di Jack Spicer (a cura di Paul Vangelisti).

Nel luglio-agosto 2010 ha creato un asemic googlegroup, il blog aggregatore du-champ (con oltre duemila siti e blog di arte e scrittura sperimentale mappati), il blog individuale/collettivo exp-net, e lo spazio online + idea + pratica della installance. Nel maggio 2011 ha avviato sia http://asemicnet.blogspot.com, sia il blog italiano di ricerca eexxiitt, legato a una pagina facebook e ad un googlegroup (dalle idee di fondo di eexxiitt verrà il primo incontro EX.IT di Albinea: aprile 2013). Sempre nel maggio 2011 prende parte al Bury Text Festival (Manchester, a cura di T. Trehy). Un’intervista in tema di asemic writing (accompagnata da 8 asemic poems) è in 3AM Magazine, The Maintenant Series #65, 15 giugno 2011, a cura di Steven Fowler. Una lunga intervista del maggio 2011 (su Shelter e La casa esposta), a cura del sito Lo spazio esposto, è in rete: visibile a partire dai link qui raccolti. Da giugno 2011 dieci poesie da Criterio dei vetri (registrate nel 2010 al Festival di poesia di Berlino) sono leggibili e ascoltabili in Lyrikline (link 1, link 2; con alcune traduzioni in inglese e in spagnolo).

Notizie su mostre, installazioni, attività artistiche, libri di sibille asemantiche, ecc.: qui. Sibille asemantiche sono in vendita in https://www.facebook.com/pages/Future-Script-Gallery/168021229902844.

Libri di asemic writing: Sibille asemantiche (La camera verde, 2008), this is visual poetry (2011), Asemic Sibyls (Red Fox Press, 2013), Syn sybilles (La camera verde, 2013), Asemic Encyclopaedia (IkonaLíber, 2019), Glitchasemics (Post-Asemic Press, 2020).

La sua pagina web principale è SLOWFORWARD, anche su facebook, qui. Testi critici accessibili da http://uniroma1.academia.edu/MarcoGiovenale.

*

[le pagine biobibliografiche bio.en, bio.fr & bio.it (non più aggiornate dal novembre 2011) sono archiviate qui]