due brani e un testo dopo “bohario – tensioni in campo” (da/a: luca venitucci, mg, carlo bordini)

Il 29 settembre scorso, nel contesto di Bohario – Tensioni in campo (a cura di Giuseppe Garrera e Alberto D’Amico), nel pomeriggio, ho letto una serie di testi da Oggettistica, e Carlo Bordini – poco dopo – una sequenza di poesie inedite, sue; e alcune tradotte dallo spagnolo da lui e da sua moglie Myra Jara. Luca Venitucci, in serata, ha eseguito una serie di brani e improvvisazioni sonore.

Uno dei testi da me letti era dedicato a Carlo. Uno dei brani suonati da Luca era dedicato al romanzo Gustavo, sempre di Carlo. E altri brani di Luca avevano come interlocutrice la mia raccolta di prose e poesie Strettoie, e dunque a questa erano legati.

Per una serie bizzarra di circostanze, mentre leggevo, Carlo ancora doveva arrivare, e quando Luca performava, né Carlo né io eravamo presenti.

Questo piccolo intreccio di riferimenti, legami e dediche, dunque, si svolgeva in assenza dei dedicatari. Che (anche per questo) sono felicemente riconvocati qui, da due brani e un testo:

Improvvisazione per Gustavo

Strettoie 2 (edit)

Luca Venitucci: fisarmonica, voce, trattamenti

*

Anche se non eravamo tutti presenti contemporaneamente, il filo sonoro ci ha tenuti insieme. E quello testuale, forse:

da Sequenza con mancanze (in Oggettistica)
($TRING$)

I
È come se non se ne accorgesse
Come spinasse un salmone o due proprio più piano
Quanto sole prende su viale Libia
Come fa
Mi vede lui per primo mi chiama
Prendiamoci un caffè sto andando in posta
Da quel giorno
Come del resto sarebbe successo di non avere tempo
O ha tempo o lo trova in qualche modo
È per non accorgersi
E di scrivere
Inoltre
Leva le puntine dal muro, le righe di matita
Desquadra il foglio A3
Viene a trovare le commesse della Standa
Si attarda a distrarsi sui lavori del parcheggio
Sono andati via tutti

15 settembre: glossopetrae (e non solo). simona menicocci e luca venitucci a milano

Milano, Venerdì 15 settembre ● ore 18:30

presso la Libreria Popolare di via Tadino 18

PRESENTAZIONE DEL LIBRO:

glossopetrae / tonguestones

Simona Menicocci – testo, lettura

Luca Venitucci – pietre, elettronica

 

Glossopetrae/Tonguestones è un testo di Simona Menicocci, edito da Ikonaliber (collana Syn, 2017: http://www.ikona.net/simona-menicocci-glossopetrae-tonguestones/). Per presentarlo, Luca Venitucci e Simona Menicocci hanno realizzato una vera e propria partitura sonora e testuale: i materiali sonori si insinuano nel testo, sottolineandone alcuni passaggi, interferendo con altri, emergendo dagli spazi vuoti, enfatizzando la frammentarietà ed apertura che già caratterizza costitutivamente i materiali testuali.

Introduce e coordina Paolo Giovannetti

Continue reading

domani, 8 settembre, “glossopetrae” @ blutopia

Blutopia & Satellite presentano
Venerdì 8 Settembre ore 19:30

Glossopetrae/Tonguestones

Simona Menicocci _ testo, lettura

Luca Venitucci _ pietre, elettronica

Glossopetrae/Tonguestones è un testo di Simona Menicocci, edito da Ikonaliber (collana Syn, 2017: http://www.ikona.net/simona-menicocci-glossopetrae-tonguestones/). Per presentarlo, Luca Venitucci e Simona Menicocci hanno realizzato una vera e propria partitura sonora e testuale: i materiali sonori si insinuano nel testo, sottolineandone alcuni passaggi, interferendo con altri, emergendo dagli spazi vuoti, enfatizzando la frammentarietà ed apertura che già caratterizza costitutivamente i materiali testuali.

*
Continue reading

glossopetrae @ blutopia: roma, 8 settembre

Blutopia & Satellite presentano:

Venerdì 8 Settembre ore 19:30

Glossopetrae/Tonguestones

Simona Menicocci testo, lettura

Luca Venitucci pietre, elettronica

Glossopetrae/Tonguestones è un testo di Simona Menicocci, edito da Ikonaliber (collana Syn, 2017). Per presentarlo, Luca Venitucci e Simona Menicocci hanno realizzato una vera e propria partitura sonora e testuale: i materiali sonori si insinuano nel testo, sottolineandone alcuni passaggi, interferendo con altri, emergendo dagli spazi vuoti, enfatizzando la frammentarietà ed apertura che già caratterizza costitutivamente i materiali testuali.

*

http://www.ikona.net/glossopetraetonguestones-anteprima/

BLUTOPIA

via del Pigneto, 116/116a

tel. 06 69309373

https://www.facebook.com/pages/Blutopia/224815700924493

sarà ancora poesia? – a firenze, oggi, un libro e un foglio di simona menicocci (con la partecipazione di luca venitucci)

oggi, 15 giugno, a Firenze, alle ore 19:00
presso La Cité – Libreria Caffè
Borgo San Frediano 20/rosso

IL MARE È PIENO DI PESCI (Benway Series)
+
GLOSSOPETRAE / TONGUESTONES (Ikonalíber)

testi e voce di Simona Menicocci
suoni e pietre di Luca Venitucci

introduce Fabio Teti

https://www.facebook.com/events/1273342689429911

*

un estratto da Il mare è pieno di pesci qui:
https://benwayseries.wordpress.com/2014/11/06/simona-menicocci-la-mer-est-pleine-de-poissons-il-mare-e-pieno-di-pesci-foglio-4/)

un estratto da glossopetrae/tonguestones qui:
https://www.nazioneindiana.com/2017/01/15/glossopetrae/

*
Continue reading

oggi: “glossopetrae” a napoli

https://www.facebook.com/events/819448311527100/

oggi, 8 giugno – Napoli – Il tempo del vino e delle rose – h. 20:30

GLOSSOPETRAE / TONGUESTONES

testi e voce di SIMONA MENICOCCI
suoni e pietre di LUCA VENITUCCI

introduce Bernardo De Luca

(IkonaLíber, collana Syn, 2017: http://www.ikona.net/simona-menicocci-glossopetrae-tonguestones)

un estratto del testo qui:
https://www.nazioneindiana.com/2017/01/15/glossopetrae/

l’anteprima del libro qui:
http://www.ikona.net/glossopetraetonguestones-anteprima/

oggi, 11 maggio, a roma, presso fahrenheit 451: strettoie testuali e sonore, con marco giovenale e luca venitucci

A Roma, OGGI, giovedì 11 maggio 2017, alle ore 18:00
presso la libreria Fahrenheit 451
piazza Campo de’ fiori 44

STRETTOIE

testuali e sonore

=

il libro di prose e poesie
​Strettoie, di Marco Giovenale

(Arcipelago Itaca, 2017)

in dialogo con ​gli ​interventi sonor​i di Luca Venitucci

su facebook:
https://www.facebook.com/events/224823034671978/

*

Marco ​​Giovenale vive a Roma dove lavora come editor e traduttore indipendente. Alcui suoi libri di poesia: Shelter (Donzelli, 2010), In rebus (Zona, 2012), Delvaux (Oèdipus, 2013), Maniera nera (Aragno, 2015). In inglese, recenti, le prose di Anachromisms (Ahsahta Press, 2014). Suoi testi sono antologizzati in Parola plurale (Sossella, 2005), Nono quaderno di poesia contemporanea (Marcos y Marcos, 2007), Poesia degli anni Zero (Ponte Sisto, 2011), Nuovi oggettivisti (Loffredo, 2013).

​Luca Venitucci, attivo dalla fine degli anni ’80, è componente e co-fondatore del gruppo Ossatura, ed ha fatto parte per diversi anni dell’ensemble Zeitkratzer. Ha inoltre partecipato a numerosi progetti e collaborazioni con musicisti e compositori (Alvin Curran, Mike Cooper e Otomo Yoshihide) scrittori (Silvia Tripodi, Lidia Riviello, Michele Zaffarano, Simona Menicocci), attori e registi (Federica Santoro), danzatori (Alessandra Cristiani). Nel 2012 ha pubblicato il suo primo album solista, ​​Interstizio (Brigadisco Records).

*

Libreria Fahrenheit 451, Campo de’ Fiori, 44 -00186 – Roma
https://www.facebook.com/libreria.fahrenheit.1/
https://www.facebook.com/LibreriaF451/
Tel. e fax 066875930