25 maggio, mendrisio: incontro sulle edizioni l’affranchi

facebook.com/events/1355103231330983/

Ricorre il trentesimo anno di fondazione della piccola (e meravigliosa e anarchica) casa editrice L’Affranchi di Salorino-Somazzo, fondata in Ticino da Fiorenzo Lafranchi. Si ricorderà la memoria dell’editore con le testimonianze dirette di chi l’ha conosciuto, presentando inoltre al pubblico i venti volumi pubblicati, i manifesti e altro materiale a testimonianza del mondo vorticoso degli anni settanta in cui ha vissuto.

RELATORI
Margherita Turewicz Lafranchi
Liliana Fontana
Massimo Daviddi

Chi era Fiorenzo Lafranchi?
https://it.wikipedia.org/wiki/Fiorenzo_Lafranchi
Operatore sociale attento ai temi della cooperazione internazionale, obiettore di coscienza. Ha pubblicato Che cos’è la Patafisica? di Enrico Baj (vedi foto manifesto), le opere di Oskar Panizza, Lenin Dada di Dominque Noguez, La falsa parola e altri scritti di Armand Robin, e altri autori e artisti del ‘900, in particolare situazionisti, dada e surrealisti. Uno spirito libertario, una voce controcorrente del panorama ticinese rivolto al mondo artistico europeo.

LaFilanda
via Industria 5
6850 Mendrisio (TI-CH)

_

oggi, 27 settembre, roma, libreria simon tanner: ’68 – ’78 cambia tutto – terzo appuntamento

OGGI !

https://www.facebook.com/libreriadoccasioneSimonTanner/

_

27 settembre, roma, libreria simon tanner: ’68 – ’78 cambia tutto – terzo appuntamento

https://www.facebook.com/libreriadoccasioneSimonTanner/

_

oggi, 12 gennaio, a roma, bibliolibreria plautilla: fabrizio rossi (edizioni ikonalíber) e damiano abeni

 

Roma, OGGI, venerdì 12 gennaio, alle ore ​18:00
presso la bibliolibreria Plautilla (via Colautti 28-30)
nel contesto delle attività 2018 di Monteverdelegge

​​

​dialogo tra

Damiano Abeni, Marco Giovenale e Fabrizio M. Rossi sul libro​

 e
​sul​l’attività della casa editrice IkonaLíber
​di F. M. Rossi​

 

Coordina 
Maria Teresa Carbone
 
 
*
​L’incontro su facebook:​
https://www.facebook.com/events/268225097039489/
 
 
Nel 2012, per festeggiare i 25 anni di attività dello studio Ikona, nasce la casa editrice IkonaLíber. La parola greca eikon (icona) deriva dalla radice verbale eoika: «sono simile». Ikona è per noi la somiglianza consapevole tra soggetto e oggetto, osservatore e osservato, coscienza e mondo. Libri a stampa si affiancano a edizioni digitali. Di carta o elettronici, i nostri libri sono realizzati interamente in Italia secondo l’etica dell’artigianato editoriale responsabile verso l’ambiente, la società e il valore del lavoro.
from the dairy of jonas & job, inc., pigfarmers (collana syn_scritture di ricerca, 2017):
Microeventi, notazioni dotte, memorabilia, incastri sintattici e calembours (spesso assenti in una lingua, aggiunti nell’altra, a creare non traduzioni ma diversioni, diversità) fanno di questo libro un labirinto. Diviso in sette parti o tempi inventati da damiano+abeni+giona+giobbe per ideare non la creazione di un mondo ma una mondana ricreazione (dolente, insolente, ironica).
 
 
 
 
 
 

roma, 12 gennaio, bibliolibreria plautilla: fabrizio rossi (edizioni ikonalíber) e damiano abeni

 

Roma, venerdì 12 gennaio, alle ore ​18:00
presso la bibliolibreria Plautilla (via Colautti 28-30)
nel contesto delle attività 2018 di Monteverdelegge

​​​dialogo tra
Damiano Abeni, Marco Giovenale e Fabrizio M. Rossi sul libro​

 e
​sul​l’attività della casa editrice IkonaLíber
​di F. M. Rossi​

 

Coordina 
Maria Teresa Carbone
 
 
*
​L’incontro su facebook:​
https://www.facebook.com/events/268225097039489/
 
 
Nel 2012, per festeggiare i 25 anni di attività dello studio Ikona, nasce la casa editrice IkonaLíber. La parola greca eikon (icona) deriva dalla radice verbale eoika: «sono simile». Ikona è per noi la somiglianza consapevole tra soggetto e oggetto, osservatore e osservato, coscienza e mondo. Libri a stampa si affiancano a edizioni digitali. Di carta o elettronici, i nostri libri sono realizzati interamente in Italia secondo l’etica dell’artigianato editoriale responsabile verso l’ambiente, la società e il valore del lavoro.

 

from the dairy of jonas & job, inc., pigfarmers (collana syn_scritture di ricerca, 2017):
Microeventi, notazioni dotte, memorabilia, incastri sintattici e calembours (spesso assenti in una lingua, aggiunti nell’altra, a creare non traduzioni ma diversioni, diversità) fanno di questo libro un labirinto. Diviso in sette parti o tempi inventati da damiano+abeni+giona+giobbe per ideare non la creazione di un mondo ma una mondana ricreazione (dolente, insolente, ironica).