Archivi tag: radio

28 e 29 giugno, rai radio techetè: joseph beuys lo sciamano

RAI Radio Techetè, 28 e 29 giugno:
Joseph Beuys lo sciamano.
Con documenti dell’archivio radio, tra cui una puntata di Mostri sacri, programma di Radio3 con un ritratto di Beuys fatto da Achille Bonito Oliva, e un Wikiradio con Flaminio Gualdoni.

Programma a cura di Francesca Vitale

fahrenheit, 24-28 maggio: letture di giulio marzaioli, e intervista

dal 24 al 28 maggio – ore 16:50 circa [dopo il GR] @ RadioTre Fahrenheit

letture da I SASSI, di Giulio Marzaioli (TIC Edizioni, collana ChapBooks), e

lunedì 24 maggio – ore 16:55 circa [dopo la lettura] INTERVISTA in diretta con l’autore

conduce Graziano Graziani

https://ticedizioni.com/collections/vetrina/products/i-sassi-marzaioli

sveglia #5, ancora su carlo bordini

podcast delle due puntate di “qui finisco, da qui comincio. ricordo del poeta carlo bordini” (rai radio techetè, 10-11 maggio)

Il titolo per questo speciale in due puntate, dedicato al poeta e storico Carlo Bordini scomparso a Roma da pochi mesi (il 10 novembre 2020) è dato dagli ultimi versi di una sua poesia che chiuderà la prima e la seconda puntata. I versi erano stati letti dallo stesso Carlo Bordini a Fahrenheit, programma di Radio3 cui aveva partecipato leggendo una poesia al giorno per una settimana.
Nella prima puntata abbiamo raccolto questi interventi a Fahrenheit e due a Radio3 Suite, dove era stato ospite, a presentare i suoi libri ​​Sasso ​(Scheiwiller) ​e ​​I Costruttori di vulcani​ (Luca Sossella).

La seconda puntata a cura d​i Marco Giovenale, raccoglie anche due interventi di Giuseppe Garrera e Massimo Barone, a ricordare un amico e compagno di letture poetiche insieme.

A cura di Francesca Vitale

*

Prima puntata:
https://www.raiplayradio.it/audio/2021/05/Qui-finisco-da-qui-comincio-Ricordo-del-poeta-Carlo-Bordini-1-e38a4d7f-9463-41ae-a442-f8a7e83a9d9d.html
oppure

Seconda puntata:
https://www.raiplayradio.it/audio/2021/05/Qui-finisco-da-qui-comincio-Ricordo-del-poeta-Carlo-Bordini-2-9a4e5566-49e0-433d-b394-c2d64b534e5e.html
oppure 

 

2 parole x 2 giorni x carlo bordini

https://link.medium.com/L8i80Pxp4fb

son[i]a #328: charles bernstein (radio web macba)

https://rwm.macba.cat/en/sonia/sonia-328-charles-bernstein

il dodo. ovvero la scuola della notte / corrado costa. (1980)

Opera teatrale di Corrado Costa.
Traduzione in inglese, sceneggiatura e regia di Paul Vangelisti.
Rappresentazione teatrale trasmessa in inglese nel 1980 dalla stazione radiofonica KPFK di Los Angeles, all’interno della rassegna “Los Angeles Theater of the Ear”

the podcast of episode #23 of rava vavàra

Rava vavàra, episode #23, has gone live last Tuesday, July 21st, through Archipel Radio, at 12:10 CET in Berlin 88,4 FM and Potsdam 90,7 FM, archipel.community/radio (straming).
Featuring: Lynn Book, Lale Rodgarkia-Dara, Marco Giovenale, Valentina Vetturi, Mikhail Bogdanov and others.

Now just listen to the podcast here: http://ravavavara.art/episode23

 

_

tra pochi minuti (popolazioni radunatevi)

Rava vavàra, # 23 in rete oggi, martedì 21 luglio, tra pochi minuti, grazie ad  Archipel Radio, ore 12:10live streaming su archipel.community/radio.
Con materiali sonori di Lynn Book, Lale Rodgarkia-Dara, Marco Giovenale, Valentina Vetturi, Mikhail Bogdanov & altri.

Dopo la trasmissione, il podcast sarà ascoltabile qui: http://ravavavara.art/episode23

rava vavàra, episode #23: july 21st, h. 12:10

Rava vavàra, episode 23 will be broadcasted next Tuesday (July 21st = tomorrow) through Archipel Radio, at 12:10 CET in Berlin 88,4 FM and Potsdam 90,7 FM, live streaming on archipel.community/radio.
The broadcast features Lynn Book, Lale Rodgarkia-Dara, Marco Giovenale, Valentina Vetturi, Mikhail Bogdanov and others.

After the broadcast, just listen to the audio file here: http://ravavavara.art/episode23

*

(video from “L’Amant Double”, François Ozon: facebook.com/Ravavavara/videos/287434129344307)

 

l’andirivieni. due incontri e relative – separate – annotazioni (cristina annino, carlo selan)


*
Il 29 giugno si è svolto, a cura de “La balena bianca”, un incontro online con Cristina Annino. Fra le varie questioni emerse durante gli interventi e il confronto, ho sottolineato per mia memoria una parte in cui l’autrice parlava del suo processo di scrittura, che si realizza attraverso appunti e materiali anche occasionali, poi riveduti elaborati assemblati. Un discorso assolutamente (ed esplicitamente) estraneo all’idea classica di ispirazione, e semmai direi vicino ad alcune modalità compositive di tanta scrittura di ricerca. Se non vicino, non troppo lontano.

* *
Il 30 giugno, la pagina facebook di “Poesia del nostro tempo” ha realizzato una videointervista a Carlo Selan. Mi è sembrato interessante il suo riferimento al ‘quasi’, all’incompletezza e alla lateralità della parola, convocate o meglio ancora realizzate dalla pagina. Per me personalmente (ma direi che è eredità nodale del Novecento) ha i connotati del fondativo. È la semplicissima ombra ineliminabile anzi precondizione di conoscenza e linguaggio.

Trovavo – così – decisamente singolare, non buffa e però involontariamente allegorica, la situazione per cui – soprattutto a 8′ 30” dalla fine dell’intervista, ossia proprio nel momento in cui quel tema veniva affrontato – il collegamento facebook saltasse caparbio e disturbante, rendendo la comunicazione complicata. (Ma non impossibile, o almeno non impensabile).

Del resto questa ondivaga minaccia o possibilità o effettiva sconnessione si dà pressoché sempre, in tanti tempi e frammenti di tempi, e certo anche con altre piattaforme. Ed è una costante delle linee internet, anche e proprio delle più veloci. Nuovamente: da sempre. Se pensiamo poi che la stessa storia della radio e del telefono ne è tessuta, fatta com’è di “Pronto?” – “Chi? Cosa?” – “Ti sento lontano” – “Mi ricevi?” – “Che dicevi?” – “È disturbato” – “Mi ritorna la voce, c’è eco” – “Passo, non ti sento” – “Sei qui?” – “Ripeti” – “Non ti sento più” – “Se n’è andato”…

Questo interminabile andirivieni e aggiustarsi delle frequenze, delle presenze, dei fantasmi, e la perdita inevitabile e a volte radicale del contatto, oppure la ricomparsa di voci che si davano per disperse, la dissipazione della grana del discorso, il suo sgretolamento e resurrezione, sono non una scoperta del Novecento ma la conferma che il secolo scorso ha avuto il grato ingrato compito di trasformare una dissimmetria e intransitività e opacità dei linguaggi e della conoscenza in qualcosa come una forse non interamente formulabile legge naturale che riguarda tutti.

Né il discorso del glitch è poi così lontano da quanto si va annotando qui. Anzi.

_

in radio: un intervento di m. g. calandrone su francis ponge e jesper svenbro

http://www.raiplayradio.it/audio/2018/03/QUI-COMINCIA—Francis-Ponge-e-Jesper-Svenbro-d6c27b93-53a2-4a4a-9266-7ad6caafb872.html

“il sonno è un supereroe”, di lidia riviello

sonno

‘Il sonno è un super eroe’

di Lidia Riviello

Con Nicolas Martino, Cesare Petroiusti e Danilo Correale

‘Il mercato – che funziona 24 ore su 24 e impone la sua presenza ossessiva – erode forme di comunità, di espressione politica e il tessuto della vita quotidiana. Aperto 24 ore su 24, 7 giorni su 7, è il mantra del capitalismo contemporaneo. È l’ideale di una vita senza pause, attiva in qualsiasi momento del giorno o della notte, in una sorta di condizione di veglia globale. Viviamo in un non tempo interminabile che offusca ogni separazione tra un intenso e ubiquo consumismo e le strategie di controllo e sorveglianza. 24/7 delinea questo processo di erosione del tempo: un adulto di oggi dorme sei ore e mezzo per notte in media, contro le otto della generazione precedente e le dieci dei primi anni del XX secolo. Sembra impossibile non lavorare, mangiare, giocare, chattare o twittare lungo l’intero arco della giornata, non c’è momento della vita che sia realmente libero.

da 24/7 Il capitalismo all’assalto del sonno, di Jonathan Crary

 

podcast Radiotre.

Passioni

 

http://www.passioni.rai.it/dl/portaleRadio/media/ContentItem-98e56f0a-e030-4752-b552-0ac9b46c41ac.html

Il sonno è un super eroe – Passioni del 18/12/2016

stasera tutti a chiasso

LA GITA A CHIASSO
il Gruppo 63 alla radio
di Andrea Cortellessa e Lidia Riviello

su RadioTre Suite

oggi, giovedì 24 ottobre, alle ore 22:50

_