roma, 15 gennaio, maxxi: “l’avventura del giglio selvatico”, di kierkegaard

martedì 15 gennaio 2019, 18:30 – 20:00

Libri al MAXXI.

L’avventura del giglio selvatico, di Søren Kierkegaard

Sala Graziella Lonardi Buontempo – ingresso libero fino a esaurimento posti
10 posti riservati per i titolari della card myMAXXI scrivendo a mymaxxi@fondazionemaxxi.it

Una fiaba straordinaria e spietata, che non fa sconti

Nella loro vita il filosofo Kierkegaard e il favolista Andersen si sono scambiati poche parole e pochi complimenti dal vivo. Contro Andersen, che in Danimarca e non solo, era sempre più famoso e osannato come autore di favole, Kierkegaard aspirò segretamente a una propria maniera di scrivere favole: severe, inesorabili, indagatrici, anche per l’infanzia, del concetto dell’angoscia. L’avventura del giglio selvatico è una di queste fiabe straordinarie, anomale, da contrapporre ai re e alle principesse della tradizione, al brutto anatroccolo e alla sirenetta di Andersen. Ma Kierkegaard non ha mai pubblicato un libro di favole, Gianni Garrera ha rintracciato e fatto emergere, tra gli scritti di Kierkegaard, questa favola nascosta, edita da Quodlibet e che Matteo Fato ha illustrato con segni asciutti ed essenziali.

Introduce
Bartolomeo Pietromarchi Direttore MAXXI Arte

Intervengono
Matteo Fato artista
Gianni Garrera filologo musicale e traduttore
Giuseppe Garrera storico dell’arte, collezionista e bibliofilo

Evento in collaborazione con Monitor Roma

søren kierkegaard, “l’avventura del giglio selvatico”

«Andersen può raccontare la fiaba delle scarpette della felicità, ma io sono in grado di raccontare la fiaba della scarpa che stringe, che fa male»
Søren Kierkegaard

https://www.quodlibet.it/libro/9788822902665

_

“letteratura latina inesistente”, di stefano tonietto: a roma, da fahrenheit, mercoledì 31 gennaio

a Roma, mercoledì 31 gennaio, alle ore 18:30
Libreria Fahrenheit 451
(Campo de’ fiori, 44)

Letteratura latina inesistente

di Stefano Tonietto
(Quodlibet)

ne parlano con l’autore
Fabio Donalisio e Paolo Morelli

Una letteratura latina che nessuno può avere studiato a scuola, una parodia del manuale scolastico, dove compaiono autori assolutamente impensabili, divisi in correnti ed epoche; la Lesbia cantata da Catullo che risponde irritata a Catullo; il «seccatore» di Orazio che aveva già seccato anche Cicerone; un poemetto lucreziano sulla jella; e poi anticipatori, in anticipo di duemila anni su Ungaretti e Montale, e così via.
È la Filologia Creativa, nuova disciplina accademica, dove un testo letterario mai scritto viene restituito al godimento dell’umanità e agli studi futuri, colmando una parte dell’infinita lacuna che è l’ipotetico e l’impossibile.

Raramente si è vista una quarta di copertina più riuscita: “Il fatto, meramente contingente, di essere esistito non dovrebbe più costituire, per un autore, l’unico criterio di scelta” (Valerio Magrelli)

 

milano, 29 gennaio: presentazione di “effemeride prini”, di luca vitone (quodlibet, 2017)

LUCA VITONE – EFFEMERIDE PRINI

Presentazione del libro
Milano, lunedì 29 gennaio 2018, h 18:30
C/O Careof
La Fabbrica del Vapore

via Procaccini, 4

conversazione con: Marco Belpoliti, Giuseppe Garrera, Elio Grazioli, Gabriele Guercio e Luca Vitone.

Il libro, in forma di diario, racconta un’attesa e un incontro mancato.
La storia si svolge nell’arco di tre mesi, il tempo che Luca Vitone trascorse da ospite a Roma, grazie a una residenza presso l’Accademia Americana, nell’autunno del 2008.

 

> evento facebook <

La Fabbrica del Vapore
via Procaccini, 4
20154 Milano
Apertura: lunedì – venerdì
11:00 – 19:00

a bologna: “effemeride prini”, di luca vitone

vitone-_-effemeride-prini

a Bologna, venerdi 10 marzo, alle ore 19:00
presso Modo Infoshop (via Mascarella 24/b)

presentazione di

EFFEMERIDE PRINI
un libro di Luca Vitone

Quodlibet, 2016
https://www.quodlibet.it/libro/9788874628476

l’autore ne parla con
Daniele Gasparinetti, xing
Giuseppe Garrera, storico dell’arte, collezionista e collaboratore della Quodlibet

Il libro, in forma di diario, racconta un’attesa e un incontro mancato. La storia si svolge in tre mesi, il tempo che trascorsi da ospite, grazie auna residenza, presso l’Accademia Americana di Roma, nell’autunno del 2008.Nelle pagine che si susseguono non viene scritto altro, se non i tentativi telefonici di raggiungere l’oggetto del desiderio, cioè la persona con cui avevo previsto di instaurare un dialogo per la stesura di una pubblicazione.L’invisibile protagonista è Emilio Prini, artista dell’Arte Povera, figura iconoclasta, che nel suo percorso ha sempre messo in discussione lo statuto dell’opera d’arte; promotore di progetti irrealizzabili e dell’impossibilità di mantenere quelli realizzati, conoscitore della poesia di ogni tempo e scuola, attentamente informato su ciò che accade nel contemporaneo.Il tempo della narrazione è scandito dalle date strappate da tre diversi quotidiani incollate sulla pagina del diario in corrispondenza dei giorni in cui mi trovavo a Roma e, in calce, dal menu preparato da una raffinata cuoca americana, servito agli ospiti dell’Accademia nei giorni della settimana in cui la cena era prevista.Un libro che racconta fedelmente, giorno dopo giorno, la cronaca inesorabile di un fallimento, del desiderio di un dialogo tra artisti con affinità comuni ma di diversa generazione. Un incontro programmato e inseguito con pazienza e ostinazione che però non avviene.
Luca Vitone, artista visivo, Genova 1964, vive a Berlino. Dal 1987 espone in gallerie e istituzioni pubbliche e private in Italia e all’estero.
Negli ultimi anni ha esposto alla Biennale di Venezia, Museo MART di Rovereto, Museion di Bolzano, Schirn Kunsthalle di Francoforte, MMOMA di Mosca, CAPC di Bordeaux, Biennale di Montevideo, Neuer Berlin Kunstverein, Palais des Beaux Arts di Bruxelles, Triennale di Milano.In collaborazione con Franco La Cecla ha pubblicato Non è cosa / Non siamo mai soli, Elèuthera, Milano 1998, 2013 e con Museion e Fondazione Brodbeck AA.VV., Luca Vitone: Presente Materiale, Mousse, Milano 2012.Dal 2006 è docente presso la Nuova Accademia di Belle Arti a Milano.

*

MODO infoshop – Bologna Via Mascarella 24/b 40126 Bologna tel. 051/5871012 | info@modoinfoshop.com