Archivi tag: Paolo Zublena

4 maggio: dodicesima sessione di twentytwenty extended conference

martedì 4 maggio, alle ore 18:00, dodicesima sessione di TWENTYTWENTY EXTENDED CONFERENCE. Questi gli interventi:

Paolo Zublena (Università di Genova), Due o tre cose che so (e non sapevo) sulla poesia di ricerca

Costantino Turchi (Università di Roma Sapienza), L’immagine nello spazio della poesia

Poster: Alessandro Ludovico Minnucci (University of Chicago), La poesia performativa contemporanea in Italia: per una nuova metodologia di ricerca

Chair: Massimiliano Manganelli

*

Tutti gli incontri si tengono sulla piattaforma Microsoft Teams, a cui è sempre possibile accedere tramite questo link. Il link sarà disponibile anche sulla pagina web del convegno. Si può scaricare gratuitamente l’app Teams sul pc oppure accedere tramite browser (Google Chrome). È possibile consultare il programma e la descrizione dettagliata del progetto alla pagina del convegno.

*

incontri a cura di Giulia Bassi e Stefano Milonia

_

paolo zublena (nel 2010) su “poesia in prosa” e “prosa in prosa”

Piccola notilla bibliografica ad uso dei discorsi (ma anche delle inesattezze dei discorsi) sulla prosa in prosa:
https://gammm.org/2010/05/27/esiste-ancora-la-poesia-in-prosa-paolo-zublena-2010/

Il testo lo riprendemmo su gammm a fine maggio 2010, ma è – ricordo – leggermente precedente. Era uscito sul n. 13 de “L’Ulisse”, rivista che ha o aveva la cattiva abitudine di non datare i propri pdf: tuttavia cliccando sulle proprietà del file e cercando sugli annunci che avevo pubblicato qui su slowforward, trovo che il fascicolo è dell’aprile 2010.

Il testo di Paolo Zublena compie dunque 11 anni ora, e non è invecchiato di un minuto.

__________________________________________

(* Cfr. Medium: https://mgiovenale.medium.com/paolo-zublena-nel-2010-su-poesia-in-prosa-e-prosa-in-prosa-e1b714af08da)

_

esce in questi giorni “delle osservazioni”, per le edizioni blonk

Collana: Fuorimenù
a cura di Andrea De Alberti
ISBN: 9788897604754
www.blonk.it/

Quarta di copertina di Paolo Zublena: “Delle osservazioni è un libro riassuntivo della modalità di Marco Giovenale che potremmo, sbrigativamente, definire postlirica – parallela o intrecciata che sia, non comunque contrapposta – alla sua produzione più immediatamente riconducibile alla cosiddetta «poesia di ricerca». Naturalmente la ricerca c’è anche qui – in questa operazione di autoantologia e in parte di riscrittura che riunisce Storia dei minuti, parte di Criterio dei vetri e qualche altro sparso membro proveniente da altri volumi. Nei termini di Giovenale, i testi raccolti in questo libro conservano un tratto di assertività (la dantesca «volontade di dire» che contrassegna la poesia lirica – ma più in generale l’arte – occidentale almeno fino alle più recenti ondate di avanguardie letterarie a artistiche, concettuali e oggettivistiche), anche se la revisione tende a limarne la perentorietà. Un tratto residuo che – mentre inibisce la modalità comica, altrove molto attiva in Giovenale – motiva alcuni caratteri salienti di questa poesia, riconducibili alla tradizione modernista: l’adorniano carattere di enigma dell’oggetto artistico; il dominio della terza persona; la costruzione del testo attraverso l’interruzione e la sottrazione (e la loro stessa promozione a tema della poesia). Non sapremmo dire se è qui c’è il Giovenale più avanzato – rispetto alla sua stessa poetica esplicita –, ma certamente c’è non poco del Giovenale migliore che molti di noi hanno apprezzato attraverso gli ultimi vent’anni”.

*

Per assistenza e informazioni sugli acquisti: shop@blonk.it

_

frammento di paolo zublena su poesia in prosa / prosa in prosa

[…] Tuttavia il punto di svolta più percepibile lo possiamo collocare nel 2009, quando un gruppo di autori (Gherardo Bortolotti, Alessandro Broggi, Marco Giovenale, Andrea Inglese, Andrea Raos e Michele Zaffarano) grosso modo coetanei (nati tra il 1967 e il 1973) sente l’esigenza di far uscire un volume il cui filo rosso è proprio una nuova declinazione della poesia in prosa, che fin dal titolo viene rinominata Prosa in prosa (il volume esce non per caso nella collana fuoriformato diretta da Andrea Cortellessa presso Le Lettere). La prosa in prosa, anzi, la prose en prose è un’invenzione di Jean-Marie Gleize, cui i prosinprosatori italiani esplicitamente si richiamano. Gleize, collocandosi sulla linea di Ponge, di cui è anche studioso, ha definito (e praticato) la “prosa in prosa” come poesia che viene dopo la poesia, come un testo che vuole essere “letteralmente letterale”, non avere altro senso se non quello che propriamente dice. La littéralité di Gleize, insieme assenza di sovrasenso e riferimento all’evidenza della tipograficità alfabetica, conduce alla redazione di testi che sono sommamente chiari e enigmatici a un tempo. Enigmaticità che – secondo l’esempio dell’altro potente modello, quello della language poetry americana e più in generale delle varie modalità di poesia concettuale – può nascere dal contrasto tra la chiarezza del dettato e la necessità di interpretarlo secondo una collocazione pragmatica magari solo implicita (come nel ricorso a una postproduzione talvolta segnalata da indicatori peritestuali in Broggi), oppure dall’espressione di una pura evidenza delle cose che rimonta appunto a Ponge, Gleize, ma anche a Perec e alla sua rappresentazione dell’infraordinario. […]
 
Paolo Zublena, Poesia in prosa / Prosa in prosa (2015)
 
_

oggi, 18 maggio, a roma, università la sapienza, aula vi di lettere: marco giovenale e paolo zublena [per i seminari di poesia di “polisemie”]

​​
A Roma, OGGI, sabato 18 maggio, dalle ore 10:30 alle 12:30
presso l’Università La Sapienza (piazzale Aldo Moro 5)
Facoltà di Lettere e Filosofia, aula VI​​

nel contesto dei “seminari di poesia iper-contemporanea”
organizzati da Polisemie (https://polisemie.it)

Marco Giovenale e Paolo Zublena

– colloquio, annotazioni critiche, letture –

https://www.facebook.com/events/458585538233996/

Paolo Zublena _ https://unige-it1.academia.edu/PaoloZublena

Marco Giovenale _ https://slowforward.net/bio/

§

[ appuntamento successivo: festival di poesia Polisemie, stesso luogo, 24 maggio (l’intera giornata): https://www.facebook.com/events/353554375282933/ ]

_

18 maggio, roma, università la sapienza, aula vi di lettere: marco giovenale e paolo zublena [per i seminari di poesia di “polisemie”]

​​
A Roma, il 18 maggio, dalle ore 10:30 alle 12:30
presso l’Università La Sapienza (piazzale Aldo Moro 5)
Facoltà di Lettere e Filosofia, aula VI​​

nel contesto dei “seminari di poesia iper-contemporanea”
organizzati da Polisemie (https://polisemie.it)

Marco Giovenale e Paolo Zublena

– colloquio, annotazioni critiche, letture –

https://www.facebook.com/events/458585538233996/

Paolo Zublena _ https://unige-it1.academia.edu/PaoloZublena

Marco Giovenale _ https://slowforward.net/bio/

   

§

[ appuntamento successivo: festival di poesia Polisemie, stesso luogo, 24 maggio (l’intera giornata): https://www.facebook.com/events/353554375282933/ ]

_

polisemie: calendario degli incontri alla sapienza

polisemie: Seminari di poesia iper-contemporanea

http://www.polisemie.it/

_

a roma, oggi, 21 novembre, presentazione del libro “quasi tutti” alla libreria fahrenheit 451

A Roma, OGGI, mercoledì 21 novembre 2018, alle ore 18:00
presso la libreria Fahrenheit 451
piazza Campo de’ fiori 44

presentazione di
& letture da

QUASI TUTTI

di Marco Giovenale

– prose (in prosa) e frammenti 2008-2010-2018 -le

Miraggi Edizioni, 2018

Quasi tutti

interventi critici di

Fabrizio Miliucci e Lidia Riviello

*

http://www.miraggiedizioni.it/prodotto/quasi-tutti/

L’incontro su facebook:
https://www.facebook.com/events/1218575361627863

In rete, sul libro:
Recensioni di Maria Grazia Calandrone (https://goo.gl/tqzBLz) e di Renzo Brollo (http://www.mangialibri.com/poesia/quasi-tutti). La prima postfazione di Paolo Zublena (https://goo.gl/oLxyXX) e un saggio di Antonio Loreto (https://goo.gl/T49s2y). Intervista di Riccardo Giagni a RadioTre Suite, 20 maggio 2018: https://goo.gl/6nucHd (da 21′ a 40′)
__

link: alcuni testi da e su “quasi tutti”, in rete e in riviste

DAL libro

Un frammento dalla prima sezione:
https://slowforward.net/2017/07/13/un-frammento-da-quasi-tutti-2010/

Lettura del 2009 a RicercaBo, quando Quasi tutti (2010) ancora si intitolava silk, immagini umane:
https://youtu.be/x1MN-kdXu3Q

DA/SU

Intervista di Riccardo Giagni a Radio Tre Suite (20 maggio 2018):
https://www.raiplayradio.it/audio/2018/05/Magazine-Ailanto-Marco-Giovenale-Biennale-Donna-a7dcdd9a-4dff-4f3b-b3a6-3488dbaa555c.html (da 21′ a 40′) = https://goo.gl/6nucHd
(https://slowforward.net/2018/05/16/domenica-20-maggio-alle-2210-circa-quasi-tutti-a-radiotre-suite/)

SUL libro

Paolo Zublena, Antonio Loreto. Due testi critici sull’edizione precedente (non definitiva), ma perfettamente ‘funzionanti’ anche per questa: https://slowforward.net/2018/05/03/due-testi-critici-su-quasi-tutti-antonio-loreto-e-paolo-zublena/

Singolarmente:

Zublena _ https://www.academia.edu/12773269/Post_it_postfazione_a_Marco_Giovenale_Quasi_tutti_
(https://slowforward.net/2015/06/09/la-postfazione-di-paolo-zublena-a-quasi-tutti-polimata-2010/)

Loreto _ http://ojs.unica.it/index.php/between/article/view/2594/2299 e https://www.academia.edu/31144316/Il_sonetto_dopo_la_lirica_parodie_falsit%C3%A0_promesse_allegorie
(https://slowforward.net/2017/02/06/antonio-loreto-sul-sonetto-pariodiato-e-un-aspetto-di-quasi-tutti/)

Recensione di Maria Grazia Calandrone:
https://27esimaora.corriere.it/18_settembre_14/quasi-tutti-frammenti-realta-caotici-creativi-giovenale-fd8281c8-b7e8-11e8-8fbd-39c98a543a2e.shtml
(https://slowforward.net/2018/09/18/recensione-a-quasi-tutti-di-maria-grazia-calandrone-su-27esimaora-corriere-it/)

Recensione di Renzo Brollo:
http://www.mangialibri.com/poesia/quasi-tutti

*

Annuncio dell’uscita:
https://slowforward.net/2018/04/23/esce-quasi-tutti-nuova-e-definitiva-edizione-per-la-casa-editrice-miraggi/

_

roma, 21 novembre, presentazione del libro “quasi tutti” alla libreria fahrenheit 451

A Roma, mercoledì 21 novembre 2018, alle ore 18:00
presso la libreria Fahrenheit 451
piazza Campo de’ fiori 44

presentazione di
& letture da

QUASI TUTTI

di Marco Giovenale

– prose (in prosa) e frammenti 2008-2010-2018 -le

Miraggi Edizioni, 2018

Quasi tutti

interventi critici di

Fabrizio Miliucci e Lidia Riviello

*

Quasi tutti

L’incontro su facebook:
https://www.facebook.com/events/1218575361627863

In rete, sul libro:
Recensioni di Maria Grazia Calandrone (https://goo.gl/tqzBLz) e di Renzo Brollo (http://www.mangialibri.com/poesia/quasi-tutti). La prima postfazione di Paolo Zublena (https://goo.gl/oLxyXX) e un saggio di Antonio Loreto (https://goo.gl/T49s2y). Intervista di Riccardo Giagni a RadioTre Suite, 20 maggio 2018: https://goo.gl/6nucHd (da 21′ a 40′)
_

due testi critici su “quasi tutti”. (antonio loreto e paolo zublena)

Paolo Zublena, postfazione a Quasi tutti (Polimata, Roma 2010, edizione esaurita; nuova ediz. variata e definitiva: Miraggi, 2018): https://www.academia.edu/12773269/Post_it_postfazione_a_Marco_Giovenale_Quasi_tutti_ e
https://puntocritico2.files.wordpress.com/2014/06/p-zublena_postfazione_a__quasi_tutti_def.pdf

Antonio Loreto analizza la sezione Piccoli suoni, in Quasi tutti (cfr. sopra: nuova edizione variata e definitiva Miraggi, 2018), nel saggio Il sonetto dopo la lirica: parodie (falsità, promesse, allegorie), uscito su «Between», vol. VI, n. 12 (nov. 2016):
http://ojs.unica.it/index.php/between/article/view/2594/2299 e
https://www.academia.edu/31144316/Il_sonetto_dopo_la_lirica_parodie_falsit%C3%A0_promesse_allegorie

esce “quasi tutti”, nuova (e definitiva) edizione, per la casa editrice miraggi

Grazie a Sparajurij e alle edizioni Miraggi, torna in libreria Quasi tutti, da tempo esaurito, in nuova edizione riveduta e definitiva, con postfazione di Paolo Zublena. Il sottotitolo dice “microtensori e prose in prosa, 2008-2010-2018”.

Tre brevissimi frammenti sono leggibili qui.

Il libro si può acquistare in rete e in alcune librerie, per esempio presso I Trapezisti, a Monteverde. E – se non presente in scaffale – è ordinabile in tutte, e su SatelliteLibri.

Da sabato 21 aprile e fino al 5 maggio è anche in vendita all’Accademia d’Ungheria in Roma, via Giulia 1, nel contesto del festival “Festapoesia – CONCRETA” (cfr. programma qui). Alcuni testi verranno letti proprio nel festival, durante il reading Oggettistica (con segni), il 4 maggio dalle ore 18.

Da giovedì 26 maggio si potranno trovare copie del libro anche sul banchetto allestito presso la Fondazione Primoli (Roma, via Zanardelli 1), in occasione della rassegna “Laboratorio-Roma. Genealogie novecentesche”, a cura di Roberto Antonelli e Luigi Severi (cfr. programma qui).

20 febbraio: “il verri” festeggia le edizioni del verri

Martedì 20 febbraio, ore 18:30, alla mudima, via Tadino 26, Milano
Buon compleanno Luciano Anceschi. il verri festeggia le edizioni del verri
Introducono Nanni Balestrini e Milli Graffi
Interventi di: Daniele Giglioli e Paolo Zublena

oggi, 8 aprile, a milano: presentazione de “il paziente crede di essere” e “strettoie”

A Milano, OGGI, sabato 8 aprile 2017, alle ore 18:00
presso la Libreria Popolare di via Tadino
(via Tadino 18)

presentazione dei libri di Marco Giovenale

copertina_paziente strettoie_c

IL PAZIENTE CREDE DI ESSERE

(Gorilla Sapiens, 2016)

e

STRETTOIE

(Arcipelago Itaca, 2017)

*

interventi critici di
Paolo Giovannetti e Paolo Zublena

coordina
Alessandro Broggi

https://www.facebook.com/groups/579348712160584/1298466023582179/

*

sarà presente l’autore

*

Marco Giovenale vive a Roma dove lavora come editor e traduttore indipendente. Alcui suoi libri di poesia: Shelter (Donzelli, 2010), In rebus (Zona, 2012), Delvaux (Oèdipus, 2013), Maniera nera (Aragno, 2015). In inglese, recenti, le prose di Anachromisms (Ahsahta Press, 2014). Suoi testi sono antologizzati in Parola plurale (Sossella, 2005), Nono quaderno di poesia contemporanea (Marcos y Marcos, 2007), Poesia degli anni Zero (Ponte Sisto, 2011), Nuovi oggettivisti (Loffredo, 2013).

*

https://www.facebook.com/Libreria-Popolare-di-Via-Tadino-784604448326709/

_