Archivi tag: MAMbo

7 aprile e 5 maggio: pari&dispari 1971-2021. arte internazionale a cavriago

Pari&Dispari 1971-2021. Arte internazionale a Cavriago

a cura di Silvia Fantini

Il Multiplo Centro Cultura Cavriago, con il patrocinio del Comune di Cavriago, propone la rassegna di appuntamenti Pari&Dispari 1971-2021. Arte internazionale a Cavriago in occasione dei cinquant’anni dalla fondazione della casa editrice Pari&Dispari ad opera di Rosanna Chiessi.

Rosanna Chiessi (Latina, 1934 – Reggio Emilia, 2016) è stata gallerista, editrice, mecenate, scopritrice di talenti, promotrice di eventi artistici. Ha rappresentato un punto di riferimento per l’arte d’avanguardia in Italia, soprattutto per la promozione dei movimenti Fluxus, Azionismo Viennese e Gutai. Ha partecipato a fiere ed eventi in Europa, negli Stati Uniti e in Giappone ma, allo stesso tempo, non ha mai trascurato i luoghi esterni ai circuiti mainstream. Negli anni Settanta e Ottanta, ad esempio, ha saputo richiamare artisti da tutto il mondo a Cavriago, cittadina alle porte di Reggio Emilia.

La rassegna ripercorrerà il lavoro di promozione artistica svolto da Rosanna Chiessi attraverso la casa editrice Pari&Dispari e le attività degli artisti che hanno legato a lei le loro carriere. Interverranno alcuni dei protagonisti e dei testimoni del periodo ma anche giovani studiosi, artisti, operatori culturali che hanno indagato Pari&Dispari in percorsi universitari e dottorali.

*

Mercoledì 7 aprile 2021 alle 21 la rassegna sarà inaugurata con Rosanna Chiessi e Pari&Dispari, appuntamento dedicato alla biografia di Chiessi e alla sua attività a Cavriago, a Reggio Emilia e nel mondo. Interverrà Ivanna Rossi, amica di Chiessi e testimone del periodo Fluxus a Cavriago, pubblicista, già assessore alla cultura del Comune di Reggio Emilia, in dialogo con Silvia Fantini, dottoranda in letteratura italiana e curatrice della rassegna.

Mercoledì 5 maggio 2021 alle 21.00 nel secondo appuntamento Arti Pari&Dispari tre giovani esperti di arte d’avanguardia ripercorreranno opere, performance, festival e mostre Pari&Dispari a Cavriago e nel mondo. In dialogo con Silvia Fantini interverranno Martina Di Toro, progettista culturale e assistente curatrice della mostra Rosanna Chiessi. Pari&Dispari (MAMbo, 2018), Matilde Teggi, storica dell’arte e operatrice culturale, e Federico Vecchi, pittore e scultore. Continua a leggere

il forum dell’arte contemporanea italiana lancia la campagna #arteculturabenicomuni

Alla luce della situazione estremamente critica in cui versano le arti visive, finora ignorate nelle misure del Governo, il Forum dell’arte contemporanea italiana lancia la campagna #arteculturabenicomuni.

In un momento in cui le più autorevoli voci internazionali invocano per l’Italia un New Deal per la Cultura, realizziamo con sconcerto che la direzione presa è quella opposta. Una società che non sostiene l’arte e la cultura si priva della creazione di una visione collettiva da cui non si può prescindere nel processo di ricostruzione che stiamo attraversando.
 
Sulla base della paralisi e chiusura di centinaia di spazi artistici e culturali, dell’assenza di riconoscimento giuridico dell’artista, della precarietà del lavoro nell’arte, della crisi che ha investito l’intero comparto, abbiamo invitato gli spazi del contemporaneo a unirsi in un intervento collettivo per portare all’attenzione dell’opinione pubblica e degli organi governativi una condizione non più sostenibile.

Hanno aderito all’iniziativa musei pubblici (Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci, Ecomuseo Mare Memoria Viva, Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee / museo Madre, GAMeC, Il Mattatoio, Palazzo Amati – Ketos, MACC, MA*GA, MACRO, MACTE, MAMbo, MAXXI, mudaC | museo delle arti di Carrara, Museo Civico di Castelbuono, Museion, Museo del Novecento Milano, Museo Nivola, PAC, Palaexpo, PAV Parco Arte Vivente), spazi non profit, fondazioni, gallerie, magazines, comitati, centri studi e progetti del contemporaneo (AlbumArte, ar/ge kunst, Artegiro, Artribune, ATP Diary, Cagliari Art Magazine, Casa Capra, Casa degli Artisti, Casa delle Artiste, degli artisti, Centro Arti Visive  Pescheria, Centro Itard Lombardia, Centro Studi Postcoloniali e di Genere – CSPG, Cittadellarte -Fondazione Pistoletto, Collezione da Tiffany, Contemporary Locus, Dimora Oz, Dislocata – WunderKammer, Espoarte, FARE, Flip Project Space, Fondazione Antonio Dalle Nogare, Fondazione Antonio Ratti, Fondazione Baruchello, Fondazione Casa Rossa -Alberobello, Fondazione Ermanno Casoli, Fondazione Centro Studi Doc, Fondazione Giuliani, Fondazione Lac o Le Mon, Fondazione Pastificio Cerere, Fondazione Pietro e Alberto Rossini, Fondazione Sensus, Forum Arte Spettacolo, Galleria Kōart, Galleria Vittoria, Ganù Studio, Giuseppefraugallery – Scuola Civica di Arte Contemporanea, Macao, M.A.M. Matri-Archivio del Mediterraneo, NERO, NESXT, Prisma Studio, Quartz Studio, Riot Studio, Rivista Segno, S.a.L.E. Docks, Spazio Cordis, T.A.M. Cagliari, Ufofabrik, UP Urbs Picta, Viafarini, Villa Romana).
 
#arteculturabenicomuni sostiene la necessità improrogabile di prendere atto dell’emergenza in cui versa l’intero sistema e di proteggere i nostri beni comuni.
 
Dal 10 ottobre presenteremo sulle facciate degli spazi artistici e culturali e sulle piattaforme online sei statements emersi dall’edizione di emergenza di maggio, sei punti programmatici per riconoscere il ruolo essenziale per la società del nostro patrimonio artistico e culturale vivo.
 
Aderiscono:
AlbumArte, Roma
ar/ge kunst, Bolzano
Artegiro, Pontassieve
Artribune, Roma
ATP Diary, Milano
Cagliari Art Magazine, Cagliari
Casa Capra, Schio
Casa degli Artisti, Milano
Casa delle Artiste, degli artisti, Milano
Centro Arti Visive Pescheria, Pesaro
Centro Itard Lombardia, Cremona
Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci, Prato
Centro Studi Postcoloniali e di Genere-CSPG, Napoli
Cittadellarte-Fondazione Pistoletto, Biella
Collezione da Tiffany, Firenze
Contemporary Locus, Bergamo
Dimora Oz, Palermo
Dislocata-WunderKammer, Vignola
Ecomuseo Mare Memoria Viva, Palermo
Espoarte, Albissola Marina
FARE, Milano
Flip Project Space, Napoli
Fondazione Antonio Dalle Nogare, Bolzano
Fondazione Antonio Ratti, Como
Fondazione Baruchello, Roma
Fondazione Casa Rossa, Alberobello
Fondazione Centro Studi Doc, Verona
Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee / museo Madre, Napoli
Fondazione Ermanno Casoli, Fabriano
Fondazione Giuliani, Roma
Fondazione Lac o Le Mon, Lecce
Fondazione MACC, Calasetta
Fondazione Pastificio Cerere, Roma
Fondazione Pietro e Alberto Rossini, Briosco
Fondazione Sensus, Firenze
Forum Arte Spettacolo,
Galleria Kōart, Catania
Galleria Vittoria, Roma
GAMeC, Bergamo
Ganù Studio, Genova
Giuseppefraugallery–Scuola Civica di Arte Contemporanea, Iglesias e Villaggio Minerario Normann
Il Mattatoio, Roma
M.A.M. Matri-Archivio del Mediterraneo, Napoli
MA*GA, Gallarate
Macao, Milano
MACRO, Roma
MACTE, Termoli
MAMbo, Bologna
MAXXI, Roma
mudaC | museo delle arti di Carrara
Museion, Bolzano
Museo Civico di Castelbuono
Museo del Novecento, Milano
Museo Nivola, Orani
NERO, Roma
NESXT, Torino
PAC, Milano
Palaexpo, Roma
Palazzo Amati-Ketos, Taranto
PAV Parco Arte Vivente, Torino
Prisma Studio, Genova
Quartz Studio, Torino
Riot Studio, Napoli
Rivista Segno, Pescara
S.a.L.E. Docks, Venezia
Spazio Cordis, Verona
T.A.M. Cagliari
Ufofabrik, Moena
UP Urbs Picta, Verona
Viafarini, Milano
Villa Romana, Firenze

La documentazione dell’iniziativa verrà pubblicata dal 10 ottobre alle ore 16.00 qui:
https://forumartecontemporanea.wordpress.com/
Link
https://youtu.be/DPzVKYt5nGw
http://www.forumartecontemporanea.it/
https://www.facebook.com/forumdellartecontemporanea

bologna | pietroiusti | un certo numero di cose

Cesare Pietroiusti
Un certo numero di cose / A Certain Number of Things
a cura di / curated by Lorenzo Balbi con / with Sabrina Samorì

giovedì 3 ottobre 2019 | ore 18.30 / Thursday 3 October 2019 | 6.30 pm

La mostra sarà aperta dal 4 ottobre 2019 al 6 gennaio 2020 / Exhibition will be open from 4 October till 6 January 2020

a bologna: “rosanna chiessi / pari&dispari”, incontro con renato barilli

Istituzione Bologna Musei | MAMbo
Museo d’Arte Moderna di Bologna

Rosanna Chiessi . Pari&Dispari

A cura di Lorenzo Balbi

Incontro con Renato Barilli

13 settembre ore 18:30
sala conferenze, Via Don Minzoni, 14 – 40121 Bologna

Project Room
25 maggio – 16 settembre 2018

Nell’ultima settimana di apertura della mostra Rosanna Chiessi. Pari&Dispari, il MAMbo ospita in sala conferenze, giovedì 13 settembre alle h 18.30, la testimonianza di Renato Barilli su questa straordinaria protagonista dell’arte italiana ed internazionale, al cui nome si deve un impegno fondamentale per la conoscenza e la diffusione di alcune delle avanguardie più influenti del secondo Novecento: area concettuale italiana, poesia visiva, Azionismo Viennese, movimenti Fluxus e Gutai, arte performativa.
Introduce Lorenzo Balbi.

Ingresso libero.

a bologna: una mostra dedicata a rosanna chiessi

Istituzione Bologna Musei | MAMbo Museo d’Arte Moderna di Bologna,
Comune di Reggio Emilia Biblioteca Panizzi e l’Archivio Pari&Dispari
invitano alla mostra

Rosanna Chiessi. Pari&Dispari
A cura di Lorenzo Balbi

Il MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna prosegue nella programmazione espositiva dello spazio Project Room, dedicato a una ricognizione di protagonisti e vicende tra le più significative per la storia artistica del territorio, presentando un focus dedicato a Rosanna Chiessi, a cura di Lorenzo Balbi e organizzato in collaborazione con l’ Archivio Storico Pari&Dispari – Rosanna Chiessi e Comune di Reggio EmiliaBiblioteca Panizzi.