Archivi tag: libro

mitologia del collezionismo / giuseppe garrera. 2020

 

per leggere il libro, o scaricarlo, cliccare sulla copertina:Mitologia_del_collezionismo
(grazie a Cambiaunavirgola e Claudia Damiani
per il consenso alla pubblicazione su slowforward)

a roma, OGGI, 15 aprile, alle ore 17:30: presentazione di “sistema periodico, il secolo interminabile delle riviste”

A Roma, OGGI, lunedì 15 aprile 2019, alle ore 17:30
presso il Centro di poesia e scritture contemporanee UPTER
Palazzo Englefield, via Quattro Novembre 157
(Aula 13, primo piano)

presentazione del libro

SISTEMA PERIODICO
Il secolo interminabile delle riviste

[ interventi e testi critici di vari autori sul tema delle riviste letterarie viste come
elementi fondativi/fondamentali del sistema complesso della letteratura
italiana novecentesca: QUI l’indice e l’introduzione ]

Volume a cura di
Francesco BORTOLOTTO, Eleonora FUOCHI,
Davide Antonio PAONE, Federica PARODI

(Edizioni Pendragon, 2018)
http://www.pendragon.it/libro.do?id=2687

Esposizione e interventi critici dei curatori

Coordinamento dell’incontro:
Marco GIOVENALE
e Valerio MASSARONI

Evento facebook:
https://www.facebook.com/events/437827830297586

*

Dalla scheda editoriale:
Il ” sistema” rappresenta un oggetto che, pur costituito da elementi eterogenei che interagiscono tra loro e con l’ambiente esterno, si configura come un tutto regolato da leggi generali proprie. La sua complessità ben si presta a rispecchiare la problematica dell’evoluzione artistico-letteraria dal Novecento ai giorni nostri, specie in quella produzione e in quella auto-analisi che ne scandiscono la quotidianità. Ed è una periodizzazione quanto mai lunga, interminabile appunto, se consideriamo la durata di un secolo (il ‘900) che ancora fatichiamo a considerare concluso. Per questo le riviste letterarie ci sono sembrate il metro di misura su cui tarare una ricerca tesa alla restituzione di un panorama e una, seppur parziale, inchiesta sui modi di produzione della cultura letteraria. Un vero e proprio meccanismo che pone a sistema i periodici letterari per provare a formulare alcune delle questioni più stringenti dell’attuale produzione letteraria [http://www.pendragon.it/libro.do?id=2687]

Pagina facebook:
https://www.facebook.com/Sistema-periodico-879241035541003/

Indice e introduzione @ Academia (pagina di Federica Parodi):
https://www.academia.edu/36483343/Sistema_periodico._Il_secolo_interminabile_delle_riviste

Evento facebook:
https://www.facebook.com/events/437827830297586

INGRESSO LIBERO: incontro aperto al pubblico

_

roma, 15 aprile, ore 17:30, upter: presentazione di “sistema periodico, il secolo interminabile delle riviste”

A Roma, lunedì 15 aprile 2019, alle ore 17:30
presso il Centro di poesia e scritture contemporanee UPTER
Palazzo Englefield, via Quattro Novembre 157
(Aula 13, primo piano)

presentazione del libro

SISTEMA PERIODICO
Il secolo interminabile delle riviste

[ interventi e testi critici di vari autori sul tema delle riviste letterarie viste come
elementi fondativi/fondamentali del sistema complesso della letteratura
italiana novecentesca: QUI l’indice e l’introduzione ]

Volume a cura di
Francesco BORTOLOTTO, Eleonora FUOCHI,
Davide Antonio PAONE, Federica PARODI

(Edizioni Pendragon, 2018)
http://www.pendragon.it/libro.do?id=2687

Esposizione e interventi critici dei curatori

Coordinamento dell’incontro:
Marco GIOVENALE
e Valerio MASSARONI

Evento facebook:
https://www.facebook.com/events/437827830297586

*

Dalla scheda editoriale:
Il ” sistema” rappresenta un oggetto che, pur costituito da elementi eterogenei che interagiscono tra loro e con l’ambiente esterno, si configura come un tutto regolato da leggi generali proprie. La sua complessità ben si presta a rispecchiare la problematica dell’evoluzione artistico-letteraria dal Novecento ai giorni nostri, specie in quella produzione e in quella auto-analisi che ne scandiscono la quotidianità. Ed è una periodizzazione quanto mai lunga, interminabile appunto, se consideriamo la durata di un secolo (il ‘900) che ancora fatichiamo a considerare concluso. Per questo le riviste letterarie ci sono sembrate il metro di misura su cui tarare una ricerca tesa alla restituzione di un panorama e una, seppur parziale, inchiesta sui modi di produzione della cultura letteraria. Un vero e proprio meccanismo che pone a sistema i periodici letterari per provare a formulare alcune delle questioni più stringenti dell’attuale produzione letteraria [http://www.pendragon.it/libro.do?id=2687]

Pagina facebook:
https://www.facebook.com/Sistema-periodico-879241035541003/

Indice e introduzione @ Academia (pagina di Federica Parodi):
https://www.academia.edu/36483343/Sistema_periodico._Il_secolo_interminabile_delle_riviste

Evento facebook:
https://www.facebook.com/events/437827830297586

INGRESSO LIBERO: incontro aperto al pubblico

_

esce “poema inutile”, testo di carlo bordini e immagini di rosa foschi (ikonalíber, 2018)

http://www.ikona.net/carlo-bordini-rosa-foschi-poema-inutile/

il libro si deve alla determinante collaborazione di Giuseppe Garrera, a cui va uno speciale (e maiuscolo) GRAZIE

https://www.facebook.com/bordini.foschi.poemainutile.ikonaliber/

_

 

l’arte di battere a macchina / cesare viel. 1988

Cesare Viel, L’Arte di Battere a Macchina, 1988 (50 esemplari, Collezione Giuseppe Garrera)

Avvertenza per il lettore: Ogni pagina, nella differenza della combinazione dell’operazione, restiuisce la serialità della cancellazione della lettera e l’insistenza indimenticabile della sua sparizione.

Agosto 1988

il nuovo “caratteri & comunicazione visiva”

http://www.ikona.net/fabrizio-m-rossi-il-nuovo-caratteri-e-comunicazione-visiva/

presentazione a Milano il 18 maggio:
https://slowforward.me/2017/05/14/milano-18-maggio-il-nuovo-caratteri-comunicazione-visiva-di-fabrizio-m-rossi/

nella collana syn di ikonalíber esce “glossopetrae”, di simona menicocci

glossopetrae, di Simona Menicocci, è uscito ora sia a stampa sia come e-book (pdf).

questo è l’indirizzo nel catalogo online di IkonaLíber:
http://www.ikona.net/simona-menicocci-glossopetrae-tonguestones/

qui la pagina facebook:
https://www.facebook.com/menicocci.glossopetraetonguestones.ikonaliber/

questo è l’indirizzo su Amazon.it (versione a stampa):
https://www.amazon.it/dp/8897778410

questo l’indirizzo su Bookrepublic/librerie.coop (distributore su 36 librerie online e venditore della versione e-book):
https://www.bookrepublic.it/book/9788897778424-glossopetrae-tonguestones/

un’anticipazione, un frammento significativo del libro, è uscito in questi giorni su Nazione indiana, grazie a Renata Morresi:
https://www.nazioneindiana.com/2017/01/15/glossopetrae/

gianluca garrapa: un ronzio devastante e altre cose blu

15965055_353495788356968_5431134621779059835_n
“La scrittura di Gianluca Garrapa ha una caratteristica peculiare proveniente dalla sua formazione e dai suoi interessi lacaniani: la consapevolezza della supremazia del linguaggio nell’interpretazione del reale (e del trauma fondamentale della discrasia significante/significato). Si tratta di una posizione epistemologia ed ermeneutica che trascende ampiamente il fatto letterario, ma che ha su questo inevitabili ripercussioni. Va precisato che nella presente raccolta Lacan non è tematizzato, ma solo metabolizzato: l’esatto contrario di ciò che accade ne La casa del sonno di Coe. 
In questa prospettiva la parola è la potenza che permette a ciò che è di perseverare nell’essere (Spinoza e Nietzsche sul conatus); la potenza che va a creare l’opera e il mondo e lo fa con le caratteristiche sue proprie: abnorme energia plastica, poderosa fantasia, libera – financo arbitraria – costruzione di interazioni, situazioni, contesti, vicende. Ecco da dove viene la polimorfa molteplicità di questa raccolta, con le sue accelerazioni improvvise e folgoranti, il suo squarciare veli e teatri e andare a frugare dietro le quinte, il suo rappresentare ciò che non è abitualmente rappresentato e si atteggia a irrappresentabile e indicibile. In questa raccolta la parola vince la sfida che si propone: rappresentare l’irrappresentabile e dire l’indicibile”.

 

Andrea Zandomeneghi

quando arrivarono / torneranno

alieni_it

Vado alla libreria Aseq a portare le copie di Quando arrivarono gli alieni
e che scopro?

Che la stessa Aseq, come editrice, ha ristampato il libro di Erich von Däniken, Gli extraterrestri torneranno.

Da cui il film di Harald Reindl:

(le voci italiane sono di Nando Gazzolo e Maria Pia Di Meo)

_

“volumen” / ugo locatelli

http://www.lafeltrinelli.it/products/9788868552787/Volumen_dialogo_fra_pensiero_e_immagine/Locatelli_Ugo.html

http://www.bookrepublic.it/search/?query=volumen+ugo+locatelli

http://www.libreriauniversitaria.it/c_power_search.php?shelf=EIT&q=volumen+ugo+locatelli&submit_search_top=

http://ebook.unita.it/idol2/result/?dir=desc&order=relevance&q=Volumen+dialogo+fra+pensiero+e+immagine Continua a leggere

ad ancona, stasera: andrea inglese al fortino napoleonico

aing

https://www.facebook.com/events/379533735491917/

_

sabato e domenica: vampiri in camera verde

Centro Culturale LA CAMERA VERDE _ Roma
via G. Miani 20

OMAGGIO A BRAM STOKER

a 101 anni dalla morte

20 aprile 1912 – 20 aprile 2013

Sabato 20 aprile 2013

16.30 Vampir –Cuadecuc di Pere Portabella 1971
18.30 Count Dracula (Il conte Dracula) di Jesus Franco 1969
20.30 Nosferatu: Phantom der Nacht (Nosferatu, principe della notte) di Werner Herzog 1979
22.30 Andy Warhol’s Blood for Dracula (Dracula cerca sangue di vergine…e morì di sete!!!) di Paul Morrissey 1974
00.30 Bram Stoker’s Dracula di Francis Ford Coppola 1992

Domenica 21 aprile 2013

17.00 Nosferatu, eine Symphonie des Grauens (Nosferatu, il vampiro) di Friedrich W. Murnau 1922
18.30 Dracula di Tod Browning 1931
20.30 Vampyr – Der Traum des Allan Grey (Vampyr-Il vampiro) di Carl T. Dreyer 1932

*

Centro Culturale
LA CAMERA VERDE

direttore
Giovanni Andrea Semerano

via Giovanni Miani n.20, 20a, 20b
00154 Roma
3405263877
http://www.lacameraverde.com

_