segnalazioni di incontri, letture e mostre nell’ultimo tratto di ottobre

Dal 19 ottobre: IMMAGINI, mostra di materiali e libri d’artista di Piero Varroni, al museo Andersen:
https://slowforward.net/2018/10/17/19-ottobre-inaugurazione-di-immagini-e-parole-piero-varroni-al-museo-andersen-roma/

Dal 20 al 27: FESTIVAL ITALIQUES alla libreria Stendhal (piazza San Luigi dei Francesi):
https://www.facebook.com/events/1986833308021763/

Il 23 ottobre presentazione del CENTRO E CORSO DI POESIA E SCRITTURE CONTEMPORANEE (Upter):
alla libreria Fahrenheit 451, in piazza Campo de’ fiori:
https://slowforward.net/2018/10/18/23-ott-presentazione-corso-e-centro-poesia-upter/

Dal 24 al 27 allo Studio Campo Boario, IL SEGRETO DEL GIARDINO: https://www.facebook.com/events/2027874000604636/
Il (perduto) terzo paesaggio, in una serie di incontri: https://romeartweek.com/it/strutture/?id=1209

Il 25, al Macro (via Nizza), addirittura due occasioni (quasi parallele):
Andrea Tomasini presenta il terzo incontro della serie di vocaboli
da lui curata (#Contagio). La parola questa volta è “EPIDEMIA”, ne parla Gianni Rezza:
https://www.facebook.com/events/2109894192673029/permalink/2109894216006360/
e
Andrea Lanini, Cesare Pietroiusti e Pasquale Polidori con “Tre COINS nella FOUNTAIN”,
un omaggio a Duchamp per il 101° anniversario della prima esposizione di Fountain:
https://www.facebook.com/events/341066759997176

Domenica 28 ottobre, alle 16:45, all’Auditorium di Mecenate, in
Largo Leopardi (via Merulana), va in scena ARIANNA, operapoesia di Nanni Balestrini.
Per assistere è indispensabile prenotare all’indirizzo email della locandina: cfr. il link
https://slowforward.net/2018/10/17/roma-28-ottobre-arianna-di-e-con-nanni-balestrini/

N.B.:
Un calendario ancora più ricco, specie sul fronte musicale, è su Avvisaglie,
lo spazio facebook curato da Luca Venitucci. Ecco la settimana che si apre:
https://www.facebook.com/notes/avvisaglie/calendario-22-28-ottobre/2067004330017669/

festival italiques – dal 23 al 28 ottobre 2017 : un appello in rete

importante: https://it.ulule.com/libreria-stendhal/

«Conoscete la libreria francese di Roma?

Se siete venuti a Roma (lo sappiamo, tutte le strade portano a Roma), girando per i vicoli del centro storico, tra il Pantheon e Piazza Navona, ci sarete sicuramente passati davanti. È vero che da quando è nata, nel 1955, le trasformazioni sono state parecchie. Ha chiuso una prima volta per poi riaprire, attraversando diverse gestioni, tra cui anche quella della Procure. Alla fine, dal 1 dicembre scorso, ha cambiato proprietario e si è data addirittura un nuovo nome: Libreria Stendhal.

Nome nuovo, aspetto nuovo, proposte nuove. Dopo mesi di lavoro e trattative, dopo aver ottenuto un finanziamento francese da parte del Centre National du Livre e della Centrale de l’édition, scortata da angeli custodi (uno in particolare…) che hanno continuato a vegliare sul progetto e da moltissimi amici e clienti affezionati che ne hanno seguito l’evoluzione, eccoci a settembre (eh sì, già a settembre!), dopo aver passato il mese d’agosto in mezzo al fermento dei lavori (se non ci credete, abbiamo le prove!)… Ed eccoci finalmente pronti a festeggiare assieme a voi le moltissime novità!»

COSA e COME FARE?https://it.ulule.com/libreria-stendhal/