24 maggio, roma, università la sapienza: festival polisemie

polisemie.it/festival/
_

corso e centro di poesia upter: intervista di gianluca garrapa a marco giovenale (radioquestasera, 27 ottobre 2018)

 

Gianluca Garrapa e il sottoscritto in dialogo, sul Centro di poesia e scritture contemporanee UPTER, e sul corso di poesia che ne è l’attività principale.

grazie a Gianluca e alla radio per l’ospitalità.

per gli ascoltatori, ecco qualche link utile:

Iscriversi al corso di poesia (e così sostenere il Centro):
https://www.eppela.com/it/projects/20423-centro-di-poesia-e-scritture-contemporanee

Dati e info sul corso “*Verso dove*? – Orientarsi nella poesia contemporanea”:
http://www.upter.it/poesia/verso-dove-2/

Il Centro di poesia e scritture contemporanee:
http://www.upter.it/poesia/

_

ricerca / sperimentazione: intervista su satisfiction

credo di non aver scritto fino ad oggi niente di più completo (in termini di link e materiali) della rassegna che si può leggere in questa intervista: http://www.satisfiction.se/scrittura-di-ricerca-e-scrittura-sperimentale-intervista-a-marco-giovenale/

(ex link: http://www. satisfiction.me/ricerca-sperimentazione-intervista-a-marco-giovenale/).

grazie alla rivista e ai redattori per l’ospitalità.

chi vuole sapere qualcosa di più sulla scena o situazione della ricerca (soprattutto legata al sito gammm) grosso modo dal 2003 a oggi, può trovare qui pagine credo, spero, interessanti. elementi di bibliografia, link, documenti, un andamento cronologico, alcuni dati, riferimenti alla scena non italiana.

 

gianluca garrapa: un ronzio devastante e altre cose blu

15965055_353495788356968_5431134621779059835_n
“La scrittura di Gianluca Garrapa ha una caratteristica peculiare proveniente dalla sua formazione e dai suoi interessi lacaniani: la consapevolezza della supremazia del linguaggio nell’interpretazione del reale (e del trauma fondamentale della discrasia significante/significato). Si tratta di una posizione epistemologia ed ermeneutica che trascende ampiamente il fatto letterario, ma che ha su questo inevitabili ripercussioni. Va precisato che nella presente raccolta Lacan non è tematizzato, ma solo metabolizzato: l’esatto contrario di ciò che accade ne La casa del sonno di Coe. 
In questa prospettiva la parola è la potenza che permette a ciò che è di perseverare nell’essere (Spinoza e Nietzsche sul conatus); la potenza che va a creare l’opera e il mondo e lo fa con le caratteristiche sue proprie: abnorme energia plastica, poderosa fantasia, libera – financo arbitraria – costruzione di interazioni, situazioni, contesti, vicende. Ecco da dove viene la polimorfa molteplicità di questa raccolta, con le sue accelerazioni improvvise e folgoranti, il suo squarciare veli e teatri e andare a frugare dietro le quinte, il suo rappresentare ciò che non è abitualmente rappresentato e si atteggia a irrappresentabile e indicibile. In questa raccolta la parola vince la sfida che si propone: rappresentare l’irrappresentabile e dire l’indicibile”.

 

Andrea Zandomeneghi

Gianluca Garrapa: Combinazioni Automiche a cura dell’inconscio elettrico

Ciao a presto e grazie per la prima volta che ci sono problemi di sorta di un vostro parere di competenza. La diffusione del tuo browser non accetta il suo indirizzo e sono pertanto vietate la rivendita e la sua vita.

Minuto di brutto tempo pieno della mia vita che non te utilizzando alcuni dei migliori nuovi prodotti. Churchill beve e guida alla televisione. Cazzola di una vostra conferma di quanto mi riguarda oltre

Dirti lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore di lavoro
da parte mia non è una bella idea di cosa si tratta
semplicemente una settimana prima possibile per gli utenti

Buonasera professore associato con una certa urgenza, che ha fatto il bonifico bancario perché è una buona serata. Se hai dimenticato la password hai ragione. Non solo il cavalletto centrale che non posto dove puoi. Questo significa monitorare le notti con una mail al lavoro. Ciao

Buongiorno Joyce, mi pare proprio un commento di risoluzione delle dispute che ti sei registrato su Facebook. Se hai fatto venire il mal di tutto, allora è stata l’ultima puntata della partenza. Ciao

Buon fine settimana di gravidanza e che non si capisce come la nostra amicizia tra poco vado avanti. E poi non so cosa fare per la prima parte del mondo. Universalità e effimero di un suo cortese cenno in modo tale da rendere il soggiorno di coppia un dildo di noi e non un semplice diocesano. La ringrazio per le vacanze. Ciao

Buongiorno a un documento che si chiama così. Se vuoi trovare la mia presenza e la tua zona tranquilla, non è una cosa che hai scritto. Mandami le tue combinazioni Automiche digitando le pergole che più ti piace. Generalmente è consentito esclusivamente al destinatario del messaggio di Android. Dunque vi allego il mitico e sentito Ciao. A ciascuno!

facebook.com/automica