Archivi tag: Davide Galipò

podcast di “20”, a cura di radioarte / andrea astolfi: 20 autori per i 20 anni della radio il 20 marzo 2021

 

click to listen

20 autori, sabato 20, su radioarte (https://www.radioarte.it/)

20 RadioArte_ Locandina di Margherita di Peco

Sabato 20 marzo, per tutta la giornata (24 ore continuate) RadioArte, in occasione dei suoi 20 anni, trasmetterà una sequenza di opere di 20 scrittori: Andrea Inglese, Vincenzo Ostuni, Marco Giovenale, Francesco Aprile, Gianluca Garrapa, Alessandra Greco, Michele Zaffarano, Mariangela Guatteri, Luca Zanini, Giorgiomaria Cornelio, Gabriele Stera, Elena Cappai Bonanni, Cristiano Caggiula, Ophelia Borghesan, Paola Silvia Dolci, Andrea Astolfi, Fabio Teti, Barbara Giuliani, Simona Menicocci, Davide Galipò.

I materiali andranno in loop su www.radioarte.it: si tratterà di un happening radiofonico che vedrà dialogare scrittura di ricerca e musica concreta, testo e suono.

_

luc fierens a torino: venerdì 4 maggio alla fondazione tullio de mauro

 
In collaborazione con Fondo Tullio De Mauro – Rete Italiana di Cultura Popolare
 
Per un abbecedario della poesia contemporanea
Mostra espositiva di Luc Fierens
Fondazione Tullio De Mauro. Via Dell’Arsenale 27/ETorino.
Vernissage: Venerdì 4 maggio, ore 18:00.

 

Testi di: Paolo Cerruto, Ivan Fassio, Nicolò Gugliuzza, Umberto Morello, Davide Galipò, Charlie D. Nan, Chiara De Cillis, Giovanni Schiavone, Davide Bava, Luca Atzori, Isidoro Concas,Alice Diacono, Stefano Russo, Luca Rizzo,  Mattia Tarantino, Marco Petruzzi, Roberta Sirignano (lista in aggiornamento)

 
Abbecedario non è sinonimo soltanto di manuali per imparare a leggere, ma anche di salmi, inni e carmi i cui versi e le cui strofe si susseguono in ordine alfabetico.
La poesia ha da sempre la capacità di ri-significare, di opporre una strenua resistenza all’appiattimento dell’immaginario. A partire dalle nostre poesie, vorremmo dare un senso «altro» a parole usurate dal tempo e dall’abitudine, per darne una definizione nuova. Il poeta, secondo Joan Mirò, lavora come il pittore: prima viene la parola, poi il pensiero. Non forniremo principi da seguire, ma interpretazioni. Parole di uso comune le cui definizioni saranno le poesie stesse.
A illustrare questo percorso, gli splendidi collage di Luc Fierens 
 facente parte, tra gli altri, del movimento Fluxus  più che un artista, un anti-poeta della contraddizione. Le sue opere dall’approccio dissacrante e ironico partono dal linguaggio pubblicitario e giornalistico per arrivare a stravolgere, cambiare di segno le immagini creando nuovi, iconici significati.
Ventisei opere originali 
 quante sono le lettere dell’alfabeto  accompagneranno altrettante poesie di giovani autori, per una rivincita del linguaggio poetico sull’odierna dispersione di senso.
 
Davide Galipò
 
Fondazione Tullio De Mauro. Via Dell’Arsenale 27/ETorino.
Vernissage: Venerdì 4 maggio, ore 18:00.
 
Performance di poesia a cura degli autori.
_