Tag Archives: crowdfunding

baobab experience: la solidarietà non va in vacanza

Ultimi giorni per sostenerci

Cari tutte e tutti,

sono gli ultimi giorni utili per sostenere la raccolta fondi che abbiamo lanciato nel mese di agosto attraverso Produzioni dal Basso, prima piattaforma di crowdfounding nata in Italia, per poter affrontare l’estate con un po’ di risorse in più da dedicare alle nostre attività.

Al link https://www.produzionidalbasso.com/project/baobab-experience-la-solidarieta-non-va-in-vacanza/ troverete tutti i dettagli della nostra iniziativa.

Molti di voi hanno risposto con la consueta generosità, e ve ne siamo, ancora una volta, profondamente grati.

L’estate è finita, ci attendono nuove stagioni e Baobab Experience sarà ancora presente per continuare con le attività già messe in campo: assistenza medica, cibo, vestiario pulito, una sistemazione per la notte, assistenza legale nonché servizi di formazione e inserimento lavorativo per una efficace emancipazione dalla condizione di bisogno e una reale autodeterminazione.

Abbiamo bisogno di voi, per far sopravvivere e dare forza alla nostra idea comune di fratellanza e alla ostinata rivendicazione della libertà umana al movimento.

Grazie ancora, di tutto!

Baobab Experience
Produzioni Dal Basso
#assistenza #assistenzamedica #assistenzalegale #cibo #vestiario #vestiti #alloggiamenti #formazione #lavoro #crowdfunding

il nuovo corso upter di poesia, e il centro di poesia e scritture contemporanee

 

 

La ​​​​pagina del​​ nuovo corso UpterVerso dove? – Orientarsi nella poesia contemporanea” è in rete (​​qui), ma è attiva anche la ​​​​pagina del ​​Centro di poesia e scritture contemporanee (​​qui).

È infine partita (molto importante per il Centro) una campagna di crow​d​funding ​sulla piattaforma Eppela, ​che sosterrà il progetto, e che fin da ora può essere usata per le iscrizioni al corso: ​​https://www.eppela.com/it/projects/20423-centro-di-poesia-e-scritture-contemporanee

Anzi: il crowdfunding, per i 40 giorni che durerà, raccoglierà non solo contributi vari, ma sarà proprio ​​lo strumento principale per l’iscrizione al corso. Non si passerà cioè attraverso il sito Upter per iscriversi, ma attraverso Eppela.

* * *

Partecipano come autori e/o critici al corso di poesia contemporanea 2018/19:
Damiano Abeni, Cecilia Bello Minciacchi, Carlo Bordini, Maria Borio, Franco Buffoni, Maria Grazia Calandrone, Benedetta Cascella, Claudia Crocco, Giovanna Frene, Giuseppe Garrera, Maria Cristina Giorcelli, Paolo Giovannetti, Marco Giovenale, Andrea Inglese, Luigi Magno, Massimiliano Manganelli, Valerio Massaroni, Guido Mazzoni, Vincenzo Ostuni, Tommaso Ottonieri, Lidia Riviello, Sara Ventroni, Michele Zaffarano; i curatori della raccolta di saggi Sistema periodico. Il secolo interminabile delle riviste (Pendragon, 2018): Eleonora Fuochi, Francesco Bortolotto, Davide Antonio Paone e Federica Parodi. Inoltre interverranno alcuni autori o curatori di collane di poesia degli editori Aragno, Crocetti, Donzelli, IkonaLíber, Tic.

UPTER.IT


pagina facebook del Centro:
https://www.facebook.com/Centro-di-Poesia-e-Scritture-Contemporanee-350976502306851/


fahrenheit 451 a radio città futura: oggi, tra pochi minuti

sostenere la libreria fahrenheit 451

LIBRERIA FAHRENHEIT 451
CAMPO DE’ FIORI 44
00186 ROMA
tel. 06-6875930

la Fahrenheit è una piccola realtà indipendente che da sempre si batte per una cultura e un’editoria di qualità.

gli amici della libreria scrivono: “Stiamo resistendo con grande fatica all’aria dei tempi – sperando nella fine di questa crisi economica che distrugge anche il nostro settore. Ce la stiamo mettendo tutta, credeteci! A questo punto, però, abbiamo bisogno di aiuto e abbiamo ideato… questo: https://www.produzionidalbasso.com/project/il-romanzo-della-comune/

Continue reading

festival italiques – dal 23 al 28 ottobre 2017 : un appello in rete

importante: https://it.ulule.com/libreria-stendhal/

«Conoscete la libreria francese di Roma?

Se siete venuti a Roma (lo sappiamo, tutte le strade portano a Roma), girando per i vicoli del centro storico, tra il Pantheon e Piazza Navona, ci sarete sicuramente passati davanti. È vero che da quando è nata, nel 1955, le trasformazioni sono state parecchie. Ha chiuso una prima volta per poi riaprire, attraversando diverse gestioni, tra cui anche quella della Procure. Alla fine, dal 1 dicembre scorso, ha cambiato proprietario e si è data addirittura un nuovo nome: Libreria Stendhal.

Nome nuovo, aspetto nuovo, proposte nuove. Dopo mesi di lavoro e trattative, dopo aver ottenuto un finanziamento francese da parte del Centre National du Livre e della Centrale de l’édition, scortata da angeli custodi (uno in particolare…) che hanno continuato a vegliare sul progetto e da moltissimi amici e clienti affezionati che ne hanno seguito l’evoluzione, eccoci a settembre (eh sì, già a settembre!), dopo aver passato il mese d’agosto in mezzo al fermento dei lavori (se non ci credete, abbiamo le prove!)… Ed eccoci finalmente pronti a festeggiare assieme a voi le moltissime novità!»

COSA e COME FARE?https://it.ulule.com/libreria-stendhal/