bologna | pietroiusti | un certo numero di cose

Cesare Pietroiusti
Un certo numero di cose / A Certain Number of Things
a cura di / curated by Lorenzo Balbi con / with Sabrina Samorì

giovedì 3 ottobre 2019 | ore 18.30 / Thursday 3 October 2019 | 6.30 pm

La mostra sarà aperta dal 4 ottobre 2019 al 6 gennaio 2020 / Exhibition will be open from 4 October till 6 January 2020

incontro con cesare pietroiusti: domani mattina @ rufa space (roma)

E come Economia

Incontro con Cesare Pietroiusti

mercoledì 10 aprile 2019
Rufa Space
Pastificio Cerere (via degli Ausoni, 7)
ore 11.30– 13.30

 

Il programma #OfficineRufa continua i suoi appuntamenti proponendo un incontro con Cesare Pietroiusti intorno alla parola Economia. Che cos’è, oggi, l’economia? O meglio come funziona, e che rapporto ha e/o può avere con l’opera d’arte? È un gioco che vale la pena giocare? La smaterializzazione dell’economia coincide con quella dell’arte? Può esistere una economia non funzionale? Di questo parleremo con Cesare Pietroiusti, artista e presidente dell’Azienda Speciale Palaexpo di Roma. L’incontro sarà moderato da Nicolas Martino e Fabrizio Pizzuto.

Cesare Pieroiusti, Artista. Co-fondatore del Centro Studi Jartrakor (Roma, 1977) e della Rivista di Psicologia dell’Arte (Roma, 1979). Tra i coordinatori delle residenze Oreste (Paliano e Montescaglioso1997-2000); del progetto Oreste alla Biennale (50.ma Biennale di Venezia, 1999) e del convegno Come spiegare a mia madre che ciò che faccio serve a qualcosa? (Link, Bologna, 1997). Co-curatore del Corso Superiore di Arti Visive della Fondazione Ratti di Como (2006-2012). Docente di Laboratorio Arti Visive, allo IUAV di Venezia e alla MFA faculty presso LUCAD, Lesley University, Boston. Dal 1977 ha esposto, da solo o con altri, in spazi privati e pubblici, deputati e non, in Italia e all’estero. Negli ultimi anni il suo lavoro si è concentrato soprattutto sul tema dello scambio e sui paradossi che possono crearsi nelle pieghe dei sistemi e degli ordinamenti economici. Attualmente è Presidente del CdA dell’Azienda Speciale Palaexpo di Roma. www.pensierinonfunzionali.net

Officine Rufa è un programma articolato di iniziative culturali e artistiche aperto a tutta la città. Aggiornamenti e informazioni dettagliate su www.space.unirufa.it

a roma, dall’8 aprile, al palazzo delle esposizioni: “il corpo della voce”

il corpo della voce

dall’8 aprile al Palazzo delle Esposizioni (Roma)

8 aprile
ore 18.30 
Inaugurazione della mostra Il corpo della voce – Carmelo Bene, Cathy Berberian Demetrio Stratos, a cura di Francesca Oppedisano e Anna Cestelli Guidi con il contributo scientifico di Franco Fussi e Graziano Tisato
ore 21
festa al piano 0 (zero): djset con Silvia Calderoni e Lady Maru
Ingresso libero (sia alla inaugurazione della mostra che alla festa)
13 aprile alle ore 21.00
Edipo Re di Sofocle  – Esercizio di memoria per quattro voci femminili (prima nazionale)
Spettacolo conclusivo del laboratorio sul “coro poetico”  diretto da Chiara Guidi

https://www.palazzoesposizioni.it/evento/creazione-di-un-coro-poetico-diretto-da-chiara-guidi

dal 13 aprile al 16 giugno, ogni sabato e domenica
Liberare la voce
Esercizi di riscaldamento vocale di gruppo all’interno della mostra Il corpo della voce. con insegnanti di Metodo Linklater

14 aprile ore 17

Bene! Quattro diversi modi di morire in versi. Block-Majakovskij-Esènin- Pasternak, riduzione, adattamento, regia e voce recitante Carmelo Bene (RAI, 1977, 97’)

a seguire

Manfred, versione per concerto in forma d’oratorio, regia e interprete principale Carmelo Bene (RAI, 1983, 72’)

Sala cinema (via Milano 9a), ingresso gratuito

https://www.palazzoesposizioni.it/evento/bene-quattro-diversi-modi-di-morire-in-versi-block-majakovskij-esenin-pasternak-manfred-versione-per-concerto-in-forma-doratorio

17 aprile ore 18.30

A più voci. Filosofia dell’espressione vocale
Incontro con Adriana Cavarero e Federica Giardini
Sala cinema (via Milano 9a), ingresso gratuito
https://www.palazzoesposizioni.it/evento/adriana-cavarero-e-federica-giardini-a-piu-voci-filosofia-dellespressione-vocale

prorogata fino al 5 maggio 

Manifesto di Julian Rosefeldt, la grande video-installazione che ridisegna l’architettura del Palazzo, offre una esperienza cinematografica espansa, decostruita e moltiplicata,  affidando alla voce femminile di una Cate Blanchett incredibilmente versatile,  le affermazioni assertive (quasi sempre maschili) dei manifesti artistici del XX secolo.

turning point: due tavole rotonde alla fondazione baruchello

Fondazione Baruchello presenta   

31 gennaio 2019 – Ore 18:00 – Fondazione Baruchello – Via del Vascello 35, Roma
Turning Point. Pensiero ecologico
Tavola rotonda

Maria Alicata, Simone Ciglia, Carlotta Sylos Calò, Maura Favero, Caterina Iaquinta, Cornelia Lauf, Daniela Zanoletti.

Coordina  Carla Subrizi

+

6 febbraio 2019 – Ore 18:00 – Fondazione Baruchello – Via del Vascello 35, Roma
Turning point. Nuovi immaginari
Tavola rotonda

Anna Cestelli Guidi, Felice Cimatti, Bruna Esposito, Felice Levini, NERO magazine, Cesare Pietroiusti, Lorenzo Romito, Raffaella Sciarretta, Carla Subrizi.

Coordina Maria Alicata

Continue reading