a roma, dall’8 aprile, al palazzo delle esposizioni: “il corpo della voce”

il corpo della voce

dall’8 aprile al Palazzo delle Esposizioni (Roma)

8 aprile
ore 18.30 
Inaugurazione della mostra Il corpo della voce – Carmelo Bene, Cathy Berberian Demetrio Stratos, a cura di Francesca Oppedisano e Anna Cestelli Guidi con il contributo scientifico di Franco Fussi e Graziano Tisato
ore 21
festa al piano 0 (zero): djset con Silvia Calderoni e Lady Maru
Ingresso libero (sia alla inaugurazione della mostra che alla festa)
13 aprile alle ore 21.00
Edipo Re di Sofocle  – Esercizio di memoria per quattro voci femminili (prima nazionale)
Spettacolo conclusivo del laboratorio sul “coro poetico”  diretto da Chiara Guidi

https://www.palazzoesposizioni.it/evento/creazione-di-un-coro-poetico-diretto-da-chiara-guidi

dal 13 aprile al 16 giugno, ogni sabato e domenica
Liberare la voce
Esercizi di riscaldamento vocale di gruppo all’interno della mostra Il corpo della voce. con insegnanti di Metodo Linklater

14 aprile ore 17

Bene! Quattro diversi modi di morire in versi. Block-Majakovskij-Esènin- Pasternak, riduzione, adattamento, regia e voce recitante Carmelo Bene (RAI, 1977, 97’)

a seguire

Manfred, versione per concerto in forma d’oratorio, regia e interprete principale Carmelo Bene (RAI, 1983, 72’)

Sala cinema (via Milano 9a), ingresso gratuito

https://www.palazzoesposizioni.it/evento/bene-quattro-diversi-modi-di-morire-in-versi-block-majakovskij-esenin-pasternak-manfred-versione-per-concerto-in-forma-doratorio

17 aprile ore 18.30

A più voci. Filosofia dell’espressione vocale
Incontro con Adriana Cavarero e Federica Giardini
Sala cinema (via Milano 9a), ingresso gratuito
https://www.palazzoesposizioni.it/evento/adriana-cavarero-e-federica-giardini-a-piu-voci-filosofia-dellespressione-vocale

prorogata fino al 5 maggio 

Manifesto di Julian Rosefeldt, la grande video-installazione che ridisegna l’architettura del Palazzo, offre una esperienza cinematografica espansa, decostruita e moltiplicata,  affidando alla voce femminile di una Cate Blanchett incredibilmente versatile,  le affermazioni assertive (quasi sempre maschili) dei manifesti artistici del XX secolo.

a roma, dal 3 al 13 novembre: “il sessantotto. il progetto e le forme di un cinema politico” / 2

il programma completo:
https://slowforward.files.wordpress.com/2018/11/il-sessantotto-3-13-novembre-2018.pdf

_