i venti anni della camera verde. e giuliano

<<Novembre è il mese che segna il giorno del compleanno della Camera Verde. L’11 novembre. 20 anni sono chiaramente tanti! Lo festeggiamo senza feste particolari, o pranzi, o cene, o castelli, o altri cieli, o forbici, lo festeggiamo con un calendario che da novembre 2019 arriverà a novembre 2020 e sarà orientato a tenere tutto il tempo fatto e ogni giorno, aggiungeremo altro tempo con altre cose da fare. Come da sempre in questi 20 anni. Un colpo di DADO!

[…]

<<Nel calendario di novembre da segnalare la giornata dedicata a Giuliano Mesa con Florinda Fusco. Nell’arco dell’anno su Giuliano Mesa, per Giuliano Mesa, con Giuliano Mesa, ci saranno diverse giornate. Proietteremo le Conversazioni, tenute in Camera Verde l’11 e il 25 ottobre, l’8 e il 22 novembre e il 6 dicembre del 2007. E tutte le riprese fatte insieme: gli incontri, tutto il lavoro sul Tiresia, e ci saranno altre letture o serate con gli amici, e con personalità della letteratura italiana. Giuliano Mesa oltre a essere amico di anni straordinari, dove si è condiviso tanto, è per la Stanza con il suo tomo di tutte le opere (quasi esaurito), e le altre edizioni fatte: Era vero, per la collana teatro, Fuga tripla per la collana Cartella d’artista, Biografie perdute, e i libriccini: 1,6,7; La ginestra, Cesar Vallejo, Paul Celan, Amelia Rosselli, e tanti altri, Giuliano Mesa è una delle fondamenta incurabili della Stanza>>.

Giovanni Andrea Semerano,
dalla newsletter della Camera verde,
31 ottobre 2019

_

12-23 ottobre 2015, milano: camera expo in studio guerra

CAMERA EXPO in STUDIO GUERRA

letteratura, visioni, suoni
II parte, 12 – 23 ottobre 2015
A cura di Matias Guerra e Giovanni Andrea Semerano
Studio Matias Guerra
via Pastrengo 13 Milano
 

Programma

Continue reading

“senza illusioni”, di giancarlo rossi: oggi, sabato 23 maggio, in camera verde

a Roma, OGGI, sabato 23 maggio 2015, alle ore 19:00
in Camera verde (via G. Miani 20)

presentazione del libro

Senza illusioni – Un inviato racconta

di
Giancarlo Rossi

( Collana Cassandra )

interviene
Romolo Sticchi

_

“schuhlin”, di carl sternheim, in camera verde

Centro culturale LA CAMERA VERDE
via Giovanni Miani 20 (Roma)

Mercoledì 8 aprile 2015, ore 18:30

presentazione del libro

SCHUHLIN

di
Carl Sternheim

a cura di Raoul Precht

con le fotografie di
Peter Dimpflmeier

Collana Calliope

***

Quando scrive le prime novelle raccolte nella Cronaca dell’inizio del ventesimo secolo, fra cui Schuhlin, Carl Sternheim è all’apice della sua creatività e della sua fama. È un uomo arrivato, ottiene premi e riconoscimenti e in meno di un lustro è riuscito a far rappresentare trionfalmente quattro commedie di enorme successo: l’esatto contrario – verrebbe da pensare di primo acchitto – del protagonista del suo racconto. Nella vita culturale tedesca di quegli anni Sternheim sembra aver trovato la formula per la classica quadratura del cerchio: vivere una vita piena d’artista sullo sfondo di un mondo che gli resta incomprensibile ma che lo venera, il che è poi tutto quanto possa, di questo stesso mondo, interessargli. Scrive, pubblica, è al centro di critiche e polemiche, ha un pubblico e un seguito. Il mondo non è che un immenso palcoscenico sul quale esibisce la sua creatività, pur rimanendone gelosamente padrone e decidendo di volta in volta se e quanto concedersi. Vale, questo, anche per gli amici e per il suo concetto di amicizia: circondato da alcuni fra i più prestigiosi e influenti intellettuali dell’epoca, di volta in volta li studia, li annusa, li imita, ne accetta l’aiuto (un ottimo esempio è la rifinitura della stesura finale di Schuhlin cui collabora Franz Blei), li provoca e se ne allontana con la piena consapevolezza che altri amici, attratti dalla sua fama e dal fascino che sprigiona, si aggiungeranno a quelli di vecchia data.
(Raoul Precht)

***

Centro Culturale
LA CAMERA VERDE
direttore
Giovanni Andrea Semerano
via Giovanni Miani n.20, 20a, 20b
00154 Roma

http://www.lacameraverde.com