Archivi tag: avanguardie

oei #92-93: lettrist corpus

New issue of OEI: #92–93: Lettrist Corpus: The Complete Magazines (1946–2016), 512 pages.
This special issue, guest edited by writer, curator and sound artist Frédéric Acquaviva, is the very first comprehensive publication on Lettrist magazines. It describes, shows and contextualizes all issues of all 119 magazines created between 1946 and 2016 in, or in connection to, Lettrism – this vibrant and dynamic French avantgarde movement whose publishing adventures and efforts have, until OEI #92–93, been far too little known.

https://www.oei.nu/w/3.htmlhttps://www.oei.nu/w/3.html

Paris release tonight at Didier Lecointre & Dominique Drouet (9, rue de Tournon, 75006 Paris)

“il novecento: la linea anti-lirica” @ centroscritture.it da domani, 13 dicembre, per 6 incontri + 1

https://www.centroscritture.it/service-page/iv-poesia-contemporanea-anti-lirica

inizia lunedì 13 dicembre, domani, il secondo ciclo online sulla poesia del Novecento, dedicato alla linea e alle tradizioni anti-liriche. tutte le informazioni a questo link.

(C) Nanni Balestrini

dalle avanguardie storiche di inizio Novecento alle sperimentazioni più recenti, la rottura con la tradizione, la prospettiva utopistica ed emancipativa di movimenti, autori e opere che hanno tentato di porsi al di là della lirica, della soggettività e della testualità poetica tradizionale.

centroscritture.it : nuovi corsi in partenza

da giovedì 2 dicembre:
*AUTORITRATTI*
Primo momento di un ciclo di tre corsi per conoscere alcune tra le voci più autorevoli della poesia contemporanea attraverso il racconto diretto dei protagonisti, esplorando le ragioni della poetica, l’ispirazione, lo stile e la storia delle opere. In questo primo corso, autori della generazione dei nati fino agli anni ’50.

da lunedì 13 dicembre:
*POESIA CONTEMPORANEA. ANTI-LIRICA*
Dalle avanguardie storiche di inizio Novecento alle sperimentazioni più recenti, la rottura con la tradizione, la prospettiva utopistica ed emancipativa di movimenti, autori e opere che hanno tentato di porsi al di là della lirica, della soggettività e della testualità poetica tradizionale, verso forme e stili nuovi e inconsueti.

da mercoledì 15 dicembre:
*METRICA E STILISTICA*
L’armamentario della scrittura poetica contemporanea, la cassetta degli attrezzi che ogni lettore e autore di poesia oggi deve conoscere per acquisire piena consapevolezza delle ragioni e delle possibilità espressive dei testi, dalla metrica classica al verso libero, alle nuove forme chiuse e anomale, dentro e fuori la pagina.

7 lezioni settimanali a corso / online e in aula 

con videoregistrazioni disponibili per chi non potrà seguire in diretta

INFO E ISCRIZIONI:
https://www.centroscritture.it/

_

sandro ricaldone per slowforward

Un benvenuto particolarmente caloroso e felice a Sandro Ricaldone, uno dei maggiori studiosi italiani di arte contemporanea, avanguardie materiali verbovisivi e situazionismo, che – come visto nei giorni recenti attraverso vari post suoi – ha accettato di offrire la propria collaborazione come redattore a slowforward.

il video dell’open day di centroscritture.it : orientarsi nella poesia contemporanea

qui su facebook il video dell’open day di oggi dedicato a spiegare l’attività di centroscritture.it e i contenuti delle attività, dei progetti, degli incontri e dei corsi che stanno per iniziare (il primo questo lunedì, 25 ottobre):

buona visione

poemim / katalin ladik. 1978

Dalla mostra Tecniche d’Evasione. Strategie sovversive e derisione del potere nell’avanguardia ungherese degli anni ’60 e ’70, a cura di Giuseppe Garrera, József Készman, Viktória Popovics e Sebastiano Triulzi. Roma, Palazzo delle Esposizioni, ottobre 2019 – gennaio 2020

canale telegram di slowforward: materiali di ricerca (scritture, audio, arte)

è nato un canale Telegram per materiali e aggiornamenti legati alla ricerca artistica, musicale, testuale, video, che integra e amplia il lavoro che slowforward sta facendo da 18 anni.

chi è interessato alla sperimentazione recente (o, in certi casi, ‘storica’/storicizzata) può iscriversi e seguire il link https://t.me/slowforward

____________________________

belloli, pignatari, no, non ci siamo

per veder affiorare discorsi seri sul significante, sarebbe stato necessario aspettare qualche anno, anche se molto avevano già fatto Michaux, Klee, Munari e altri, disgregando alfabeti. qui purtroppo non ci siamo ancora, mi dispiace.

edoardo sanguineti, da “ideologia e linguaggio “

tecniche d’evasione: conversazione, il 6 novembre al palazzo delle esposizioni

TECNICHE D’EVASIONE | CONVERSAZIONE
6 novembre 2019, 18:00

Palazzo delle esposizioni, via Nazionale, Roma

un evento promosso da

Azienda Speciale Palaexpo, Accademia di Romania in Roma, Accademia d’Ungheria in Roma,
Accademia Tedesca di Roma Villa Massimo, Ambasciata della Repubblica Ceca a Roma-Centro Ceco di Roma, Ambasciata  della Repubblica Slovacca in Italia-Istituto Slovacco a Roma, Istituto di Cultura Lituana in Italia, Istituto Polacco di Roma

 intervengono

Monika Carta, Istituto Slovacco a Roma

Julia Draganović, Accademia Tedesca di Roma Villa Massimo

Laura Gabrielaitytė-Kazulėnienė, Istituto di Cultura Lituana in Italia

Giuseppe Garrera, collezionista e curatore della mostra Tecniche d’evasione

Katalin Ladik, artista, Ungheria

Marek Lehnert, giornalista e scrittore, Polonia

Dalia Poleac, Accademia di Romania in Roma

István Puskás, Accademia d’Ungheria in Roma

Torsten Rasch, compositore, Germania

Helena Schwarzova, Repubblica Ceca

 

modera

Sebastiano Triulzi, critico letterario e curatore della mostra Tecniche d’evasione

 in italiano e inglese, con traduzione simultanea Continua a leggere

tecniche d’evasione: da ottobre a roma

palazzoesposizioni.it/mostra/tecniche-d-evasione

roma, museo andersen, 18 luglio: andrea cortellessa racconta la luna

MODULI LUNARI
Incontri tra arte e scienza a 50 anni dall’allunaggio
a cura di Graziano Graziani

VOLEVAMO LA LUNA

Andrea Cortellessa racconta la Luna in poesia e le reazioni delle avanguardie all’allunaggio

Roma, Museo Henrik Christian Andersen,
Via Pasquale Stanislao Mancini 20,
giovedì 18 luglio h 21

poesia dentro e fuori le avanguardie: convegno a tuscania, 12 e 13 gennaio 2017

il secondo giorno, in questo convegno, si parlerà anche di gammm (grazie a Sebastiano Triulzi)

p_1

p_2

pdf: https://slowforward.files.wordpress.com/2016/12/ldmflyertuscanaconvegno-internazionale-gennaio-2017.pdf

_

oggi su alfabeta2 (alfadomenica)

Un testo da La grande anitra, di Andrea Inglese (ed. Oèdipus):
http://www.alfabeta2.it/2014/05/04/grande-anitra/

e

Un dossier su Piero Manzoni, a cura di Andrea Cortellessa:
http://www.alfabeta2.it/categorie/piero-manzoni/

_

su epigonismi

_

come spiegare che strizzare gli stracci manda via l’acqua ma non il puzzo di straccio?
perché alcuni autori continuano a strizzare stracci sporchi di avanguardie senza tuffarsi nella vasca pulita?

c’è, sta lì.

è una piscina limpida in cui per inciso già nuotiamo da mezzo secolo.

è tutto chiaro. acqua a ettolitri, oceani. l’acqua nuova e pulita è evidente, è qui. (e non c’entra con la letteratura, volendo: è già nelle parole usate tutti i giorni da tutti). (e si ri/trova poi infatti in Tarkos, Cadiot, Börjel, Gleize, Watten, Sekiguchi, Perelman, Tao Lin, … esempi a grappoli).

sta lì e ci si può nuotare. perché è tutto cambiato dagli stessi anni dei novissimi (anche grazie ai novissimi, ovvio, ma poi perché tutto cambiava).

però loro no. gli epigoni no. loro smettono di nuotare, escono, si asciugano, infilano il vestito della festa, si chinano sulla vasca, si inginocchiano, inzuppano lo straccio “avanguardia” (una qualsiasi) nel chiaro, lo torcono (così vengono “gli espressionismi”: la famosa torsione del linguaggio) e usano quello, e annusano quello, annuiscono.

quando gli epigoni delle avanguardie sentono criticare gli iperlirici è tutto ottimo tutto evidente sì sì hai ragione sì beh ah beh sì beh, ma quando prendono penna o tastiera in mano, ecco il punto cieco.

(l’ho già scritto alla fine del § 4 qui). (e lo ripeterei e ripeterò altrove).

_

_