immortalità senza giovinezza? ancora su gino de dominicis e gli auguri del 1971

riflettendo: non si tratta della stessa cosa chiesta e ottenuta dalla Sibilla? l’immortalità del corpo. che però, senza eterna giovinezza, si traduce in estremo decadimento, nel tempo che non finisce.

Eliot in epigrafe al Waste Land:

saranno allora auguri, effettivamente, quelli di De Dominicis? o condanne?

_