sotto il selciato c’è la spiaggia / angelo pretolani. 2009

SOTTO IL SELCIATO C’È LA SPIAGGIA

MARTEDI’ 8 SETTEMBRE 2009
Angelo prepara con della vernice bianca una tela quadrata. La attraversa con linee orizzontali, usa una matita copiativa blu che scivola sulla superficie senza far rumore. Pone al centro un biglietto azzurro con scritte bianche, che credeva giapponese e invece è cinese, raccolto il mese scorso lungo la strada che porta al lago di Braies – semplicemente il contrassegno di una marca di ombrelli, gli hanno detto.

Da questa performance è stata tratta la seguente opera: vernice, matita copiativa, cartoncino stampato e resina su tela, 29,5×29,5 cm.

_