una poesia di silvia molesini

da una sequenza apparsa nel n. di ottobre 2018 di “Versodove”