room for secrets / zaffarano / syxty / milano / 1-10 marzo

Dal 1 al 10 marzo

al terzo piano di

Casa Boschi Di Stefano

Via Giorgio Jan, 15, Milano

Una produzione MTM ManifattureTeatraliMilanesi

ROOMS FOR SECRETS

un viaggio in 5 capitoli (più 1 segreto)

Un progetto di performance ambientale e teatro/performance

ideato da

Antonio SYXTY

con la scrittura di

Michele ZAFFARANO

la complicità di

Susanna BACCARI

(ambiente emotivo e movimenti)

e di

Robert JACK

(soundscape)

ROOMS FOR SECRETS

Una installazione in 5 stanze (più una segreta),

per raccontare altrettanti segreti a gruppi ristretti di 30 visitatori.

Antonio Syxty, nato a Buenos Aires, lavora a Milano dalla fine degli anni Settanta. Inizia come performer nelle gallerie d’arte e spazi “underground”, collaborando con altri artisti, designer, architetti e musicisti di quel periodo. Dopo aver studiato in corsi di Art and Drama negli Stati Uniti tra il 1975 e il 1976, ha iniziato a realizzare alcune art-performance tra il 1977 e il 1984. Negli anni Ottanta, dopo aver frequentato la Scuola del Piccolo Teatro, la sua carriera si sposta progressivamente verso il teatro, che lui considera come un’arte comportamentale, «con derive e slittamenti dovuti allo scambio di identità, e alla continua interpolazione dei concetti di verità e falsità». Da allora il suo lavoro si sposta sulla professione di regista per il teatro, il cinema, la televisione, la radio, con frequenti progetti di installazione video ed eventi live, sostenendo di essere un regista di spazi e comportamenti. Nel corso della sua carriera di regista ha messo in scena testi di: P.P. Pasolini, G. Testori, Euripide, Eschilo, Sofocle, Seneca, W. Shakespeare, A. Cechov, H. Ibsen, P. Claudel, Marivaux, H. Pinter, A. Miller, J. Joyce, R. Musil, F. Schiller, H. Von Kleist, L. Pirandello, N. Balestrini, A. Mendini, e moltissimi altri classici e contemporanei. Ha anche lavorato come regista per la RAI e per il gruppo Mediaset, per la pubblicità, per i film istituzionali, per la moda, i concerti e qualsiasi altra forma di evento dal vivo. Ha realizzato cortometraggi lungometraggi per il cinema. Dal 2000 è co-direttore e regista al Teatro Litta. Tra i suoi spettacoli Architettura addio (2017) tratto dagli scritti di Alessandro Mendini, La grande rivolta Teatro Litta (2018). Attualmente è uno dei responsabili artistici di Manifatture Teatrali Milanesi. Dal 2007 ha ripreso la sua attività di artista visivo realizzando mostre e installazioni.

Michele Zaffarano, nato a Milano nel 1970, vive oggi a Roma dove lavora come traduttore dal francese. Dal 2005 al 2016, realizza e dirige per Arcipelago Edizioni a Milano la collana «ChapBooks». Dal 2006 al 2012, collabora con la casa editrice La Camera Verde di Roma, pubblicando i primi titoli a suo nome e dirigendo la collana di traduzioni «Auberge Ravoux». Ancora nel 2006, è tra i fondatori di gammm.org, sito di cultura contemporanea, dedicato alla traduzione e alla diffusione di testi e autori di cultura franco-anglofona. Nel 2013, fonda la collana di scrittura di ricerca e traduzione «Benway Series», presso l’editore Tielleci a Colorno (Parma). Nel 2018, ricostituisce la collana «ChapBooks» per Tic Edizioni di Roma. Suoi testi sono apparsi su varie riviste italiane («Testo a fronte», «L’Ulisse», «l’immaginazione», «Linus») e straniere («OR», «OEI», «Nioques», «PLI»). Titoli: E l’amore fiorirà splendidamente ovunque (La Camera Verde 2007), Il culto dei feticci nell’Italia contemporanea (La Camera Verde 2007), A New House (La Camera Verde 2008), Bianca come neve (La Camera Verde 2009), Wunderkammer (in Prosa in prosa, Le Lettere 2009), Cinque testi tra cui gli alberi (più uno) (Benway Series 2013), Paragrafi sull’armonia (ikonaLíber 2014), Todestrieb (Arcipelago 2015), La vita, la teoria e le buche (Oèdipus 2015), Cinq textes y compris les arbres (plus un) (Alidades 2016), Power Pose (il Verri 2017). In uscita: Sommario dei luoghi comuni (Aragno 2019).

La Casa – Museo Boschi Di Stefano

Dal 5 febbraio 2003 in via Giorgio Jan n. 15 è aperta al pubblico la Casa-Museo Boschi Di Stefano, che espone – nei locali abitati in vita dai coniugi Antonio Boschi (1896-1988) e Marieda Di Stefano (1901-1968) – una selezione di circa trecento delle oltre duemila opere della loro collezione, donata al Comune di Milano nel 1974.

La Casa-Museo è collocata in una palazzina realizzata all’inizio degli anni Trenta del Novecento dall’Architetto Piero Portaluppi. Gli ambienti, ripristinati dal Comune di Milano, sono stati allestiti ed arredati a cura della Fondazione Boschi Di Stefano, costituita nel 1998.

ROOMS FOR SECRETS

al terzo piano di Casa Boschi Di Stefano

via Giorgio Jan, 15 – Milano – M1 Lima, Tram 33, Bus 60

Accesso performance dalle 19:30

Ultimo accesso ore 21.00

Lunedì riposo – NON SI POTRANNO EFFETTUARE FOTO O RIPRESE

Biglietto 12€

Spettacolo inserito in abbonamento: Arcobaleno, Uni 6 al Litta, Uni 4 al Litta, Invito a teatro, Carta Regalo

Prenotazioni e prevendita: 02 86454545 – lunedì/sabato ore 15:00/19:30

Oppure: biglietteria@mtmteatro.it

Ritiro biglietti:

I biglietti prenotati vanno ritirati presso il Teatro Litta o il Teatro Leonardo negli orari di prevendita

I biglietti sono acquistabili sul sito http://www.mtmteatro.it e punti vendita Vivaticket

la biglietteria presso Casa Boschi Di Stefano aprirà alle ore 19:00

UFFICIO STAMPA

Per MTM Teatro Litta, Leonardo, La Cavallerizza – Alessandra Paoli

Mobile (+39) 331.4554966

email: stampa@mtmteatro.it