post senza titolo

m.facebook.com/story.php?story_fbid=2421686067858848&id=143336115693866

Stazione Tiburtina, sono le 2.03 del mattino di venerdì 4 gennaio. È una delle notti più gelide per la Capitale e per questo, in attesa del “Piano Freddo” che non è mai arrivato nonostante siano già morte tre persone, il Comune di Roma ha aperto in emergenza una sala della stazione.
Su 30 brandine disponibili fino alle 6 del mattino per i senza fissa dimora, 24 sono vuote, mentre ci sono persone migranti – 19 in tutto – che dormono fuori poiché nonostante il consenso degli operatori, il dipartimento alle Politiche sociali del Comune di Roma non ha permesso loro di entrare. Hanno atteso una risposta per quattro ore e mezza, al freddo. Alla fine gli operatori hanno avuto l’ordine di togliere le brandire vuote e le persone non accolte sono state fatte uscire per procedere alla pulizia della stazione.
Succede nella Capitale. In questo 2019 che si preannuncia difficile. Uniamo le forze civili contro questa disumanità. Grazie alla segnalazione dei volontari del Baobab Experience.
Link per approfondire: http://www.dire.it/04-01-2019/276865-gelo-baobab-denuncia-19-migranti-strada-con-24-brandine-libere/