roma, 9 novembre, “costellazione 2”: beuys, viaggi in italia. a cura di giuseppe garrera e maria gazzetti. dal 10 novembre alla casa di goethe

Costellazione 2

Beuys: Viaggi in Italia Recuperi di storie tedesche girando per Roma

Una mostra della Casa di Goethe, a cura di Giuseppe Garrera e Maria Gazzetti

10 Novembre 2018 – 20 gennaio 2019

Via Del Corso 18

Inaugurazione: Venerdì, 9 novembre 2018, 19.00 – 21.00

La Casa di Goethe presenta con “Costellazione 2” la seconda puntata di esposizioni che raccontano storie e tesori tedeschi rinvenuti a Roma.
Il progetto ideato da Giuseppe Garrera e a cura di Giuseppe Garrera e Maria Gazzetti, direttrice della Casa di Goethe, è pensato in primo luogo come un omaggio a Walter Benjamin, alla flânerie, al collezionismo, alle tante storie, ai tanti segni e passaggi di civiltà dispersi, in una metropoli, nei luoghi di scarico, robivecchi, cenciaioli, rigattieri, antiquari.

Si tratta di ritrovamenti tedeschi avvenuti a Roma: di tesori che come collezionisti, passeggiatori, bibliofili, si sono recuperati,  “salvati”, in giro per Roma da case sgomberate di famiglie, studiosi e viaggiatori tedeschi: ruderi, segni, resti di naufragi che testimoniano passioni e tesori perduti (Roma, come la Parigi di Benjamin, è ancora piena di bancarelle, mercatini, rivenditori in cui vanno a finire tuttora innumerevoli librerie e suppellettili di case di appassionati). Si tratta quindi di oggetti orfani, nostoi, perdite: alla realizzazione della “Costellazione” sovrintendono le leggi del caso e il girovagare.

Questa seconda puntata è dedicata interamente a ritrovamenti e recuperi in giro per Roma legati alla figura e all’opera di Joseph Beuys (Krefeld 1921 – Düsseldorf 1986): oggetti, feticci, pubblicazioni, spie, ricordi, segni d’affetto dell’immenso artista tedesco recuperati spesso fortunosamente in mercati, rigattieri, biblioteche dismesse e che testimoniano e ripercorrono non solo la devozione, il seguito e la diffusione del suo operare e della sua carismatica presenza, ma anche e soprattutto il legame straordinario di Beuys col nostro paese, il suo sogno politico dell’Italia, il progetto di rifondare qui da noi, attraverso l’arte, una civiltà alternativa all’ottusità delle ideologie e del Capitale, con Capri, Napoli, Foggia, Roma, Venezia, Bolognano, di volta in volta, come modelli e paradigmi di esistenza e splendore, nella consapevolezza permanente della catastrofe e della nostra condizione di esuli.

Tutto il pellegrinare e soggiornare di Beuys in Italia, secondo una modalità di dedizione e umiltà nel ritenersi perennemente studenti e apprendisti, sono stati la ricerca di una dimora per l’uomo (in cui far fiorire la propria umanità), di una forma autentica di esistenza, e, insieme, indicazione e magistero di come si deve imparare ad amare giorno per giorno un paese.

Sciamano, predicatore, oratore, filosofo, artista, studente e maestro, Beuys in Italia incarna tutta la tradizione romantica tedesca per una fondazione politica e creativa del vivere.

In mostra manifesti, ephemera, cartoline, edizioni, pubblicazioni, foto, timbri, ricordi, segnali, che ripercorrono queste visioni, tutti quei materiali dell’operare di Beuys, e che Beuys chiamava “veicoli di agitazione”, che gli permettevano, in un concetto allargato di arte, di mettere in atto una propaganda sublime di pensieri parole e azioni, perché, come amava ripetere, l’arte è ovunque, è il vivere, è questo nostro vivere d’adesso. (Giuseppe Garrera)

 

Pubblicazione (in lingua italiana)

Storie di collezionismo di strada, ca. 30 pagine, Casa di Goethe 2018

*

Tree ulteriori link:
https://www.wantedinrome.com/whatson/casa-di-goethe-celebrates-joseph-beuys-in-rome.html
http://www.exibart.com/profilo/eventiV2.asp?idelemento=178805
http://www.italiannetwork.it/news.aspx?id=54695

One thought on “roma, 9 novembre, “costellazione 2”: beuys, viaggi in italia. a cura di giuseppe garrera e maria gazzetti. dal 10 novembre alla casa di goethe

  1. Pingback: sebastiano triulzi sulla mostra di joseph beuys presso la casa di goethe | slowforward

Comments are closed.