hosts _ Un testo di Maeba Sciutti


  Cinge la chiamata al movimento se il lampione, a tono mezzo, non tiene il passo
  delle oscillazioni, delle ciglia                                   divaricate

                                       quasi chintz veste la bambola, crederesti
                                       corre ferma, echeggia movimento la scelta
                                       di insegne, luci al limone, appliques della sera, penseresti

  a un quieto interno ma il quadro color canarino
  ciarla, eco-lalìa di insegne mediche, sapore di garze sterili
  non isterilisce l'allerta prima, dissoda nervi                    acuminati al cospetto

                                       ammiccano piccoli soli da teatro            cicalano
                                       cicatrici esuberano luce intermittente, chiasso chiama
                                                                         a coro d'occhi.